QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
VOLTERRA
Oggi 12°25° 
Domani 12°26° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News volterra, Cronaca, Sport, Notizie Locali volterra
mercoledì 28 settembre 2016

Attualità lunedì 24 agosto 2015 ore 10:20

Asa spenderà 143 milioni nei prossimi anni

Entro il 2026 investimenti previsti dalla società sugli acquedotti, sulla depurazione, sulla fognatura e sulle strutture: ecco dove

LIVORNO — Un piano di investimento ed obiettivi futuri per il gestore idrico Asa spa: 77,5 di euro per gli acquedotti, 62 milioni sulla linea depurazione e fognatura, 3,5 milioni di euro sulle strutture comuni (magazzini, automezzi operativi). Pari a circa 143 milioni di euro per gli investimenti previsti nel periodo 2014-2026 sul sistema idrico integrato del vasto territorio coperto.

Nel dettaglio, per il servizio acquedottistico i principali interventi sono: l’incremento della capacità idrica a Volterra, attraverso un campo pozzi nel subalveo del Fiume Cecina in località Ponteginori (Comune di Montecatini Val ddi Cecina), e della relativa condotta verso Volterra; l'incremento della capacità idrica in Bassa Val di Cecina attraverso lo sfruttamento di una falda di acqua pregiata, in precedenza destinata ad uso industriale.

Invece, per quanto riguarda il servizio di fognatura e depurazione, le opere più importanti sono: l'adeguamento del depuratore Rivellino a servizio della città di Livorno finalizzato al riutilizzo della acque depurate per usi industriali; lo spostamento del trattamento depurativo di Portoferraio dall’attuale inadeguato impianto di Grigolo a Schiopparello. Un'opera questa che prevede l’ampliamento dell’attuale depuratore di Schiopparello e la realizzazione di una nuova collettrice fognaria dal Grigolo al nuovo depuratore per un totale di 8 chilometri di condotta premente. Il nuovo impianto sarà realizzato utilizzando un trattamento biologico a membrane che permetterà di produrre acqua depurata di elevata qualità perfettamente riutilizzabile sia per attività industriali che per l’irrigazione.
Si prevedono inoltre il potenziamento dei depuratori di Rosignano Solvay e Venturina; il miglioramento funzionale del depuratore Ferriere di Piombino; la realizzazione dei nuovo impianti depurativi a Pomarance, Castelnuovo Val di Cecina e Volterra sud.
Sarà poi realizzata una rete fognaria integrativa a Pomarance che permetterà di convogliare al depuratore tutti i reflui del paese e una nuova rete anche per gli agglomerati di Montescudaio e Guardistallo, collegata al depuratore di Marina di Cecina con contestuale potenziamento del sistema di areazione del comparto biologico dell’impianto.

Il piano di investimento, sempre secondo quanto annunciano da Asa, prevede anche interventi mirati al potenziamento dell’automazione degli impianti acquedottistici e fognari e ad incrementare la strumentazione che permette il telecontrollo e la supervisione a distanza di tutti gli impianti più critici dal punto di vista dell’impatto sull’ambiente (ad esmepio stazioni di sollevamento della fognatura) e della continuità del servizio (centrali di accumulo e pompaggio dell’acquedotto).

Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Politica

Attualità

Attualità