QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
VOLTERRA
Oggi 11°25° 
Domani 25° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News volterra, Cronaca, Sport, Notizie Locali volterra
giovedì 29 settembre 2016

Attualità martedì 12 gennaio 2016 ore 15:00

Obiettivo Comune difende la Casa di Ottavina

Il gruppo di minoranza interviene dopo il grido d'allarme dei lavoratori: "Piena disponibilità a collaborare col sindaco per salvare il servizio"

CASTELNUOVO VDC — "Come Consiglieri comunali di minoranza vogliamo esprimere la nostra solidarietà ai lavoratori e unirci alle loro preoccupazioni per il futuro di quella che rappresenta da quasi 30 anni una struttura importante di riferimento in termini occupazionali e di servizio, non solo per Castelnuovo, ma per tutto il territorio". Il gruppo di minoranza Obiettivo Comune si schierà a fianco dei lavoratori e traccia il punto della situazione dopo il grido d'allarme che annunciava il rischio di un ridimensionamento o, addirittura, soppressione del servizio.

"Nei giorni scorsi i lavoratori e le lavoratrici della struttura sanitaria - ricordano i consiglieri - hanno manifestato le loro preoccupazioni per il futuro della Residenza Sanitaria Assistita La casa di Ottavina di Castelnuovo Val di Cecina (con 20 posti letto pubblici) che comprende anche altri importanti servizi: il Centro Diurno Anziani (10 posti) e il Centro Diurno Handicap (6 posti)".

"Nella seduta del consiglio comunale del 30 dicembre 2015 sono state affrontate le problematiche legate al futuro della residenza e dei servizi - proseguono i consiglieri - in accordo con la maggioranza e con l'unanimità di tutto il Consiglio comunale, si è ritenuto opportuno mettere in campo tutte le azioni necessarie per la salvezza e la valorizzazione della struttura. Il Sindaco si è impegnato a lavorare con tutti i soggetti coinvolti per la salvaguardia della Rsa".

A firmare il comunicato sono i consiglieri comunali Laura Baldinacci, Linda Pierattini ed Emanuele Torellini: "Come gruppo di minoranza diamo la nostra piena disponibilità a lavorare a fianco del primo cittadino perché questo importante servizio continui a esistere, in un territorio dove la popolazione è sempre più anziana e dove questa è l'unica struttura di questo tipo esistente. Ribadiamo quindi le nostre preoccupazioni per l'incertezza sul futuro di questi fondamentali servizi e faremo quanto è nelle nostre possibilità, di concerto con tutte le Istituzioni, per garantire continuità alla struttura. A cominciare da incontri con alcuni soggetti del territorio, quali ad esempio i rappresentanti dei sindacati, che si svolgeranno nei prossimi giorni".

Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità