QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
VOLTERRA
Oggi 12°24° 
Domani 11°23° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News volterra, Cronaca, Sport, Notizie Locali volterra
martedì 26 settembre 2017

Sport lunedì 26 giugno 2017 ore 10:14

Un altro trionfo per Senigagliesi e Morganti

Pronostici pienamente rispettati, il pilota locale ottiene l’ottavo sigillo. Alle sue spalle il lucchese Lenci. Terzo classificato, Maestrini

CASTELNUOVO VDC — Una gara dove il favorito d’obbligo era Carlo Alberto Senigagliesi e dove i pronostici sono stati pienamente rispettati permettendo così al pilota locale di ottenere l’ottavo sigillo (aveva già nel suo palmares ben sette vittorie come il senese Grassini) ed è riuscito a rispettare i pronostici portandosi in testa alla gara organizzata dalla locale Lagone Corse dalla seconda prova speciale e amministrando (e a tratti aumentando) il vantaggio sugli avversari fino alla pedana d’arrivo.

Sono così otto i sigilli di Senigagliesi al Rally Alta Val di Cecina e quindi è diventato il Re della gara sopravanzando il senese Grassini.

Alle spalle del Senigagliesi che era coadiuvato dal fido Morganti con la Peugeot 208 della Maranello Corse il lucchese Lenci che con Farnocchia ha ben interpretato la gara pisana riuscendo anche ad aggiudicarsi alcuni tratti cronometrati. Terzo oramai una certezza del mondo rallystico toscano Maestrini che con Vincenti ha costantemente tallonato gli avversari con costanza trovando così il giusto feeling con la Peugeot 208 T16 a disposizione.

Poco sotto il podio Paolini con a fianco Nesti che esordiva con la performante ma difficile Renault Clio R3 che ha preceduto il locale Vigilucci che con Riterini invece disponeva di una Peugeot 208 R2. Sesto assoluto con una gara regolare Bucci che con la Conti esordiva con la Clio R3, mentre i liguri Fredducci-Badinelli con la Mitsubishi al loro esordio nelle strade dell’entroterra pisano hanno colto la settima piazza.

I locali Pineschi-Bogi riescono a ben adattarsi alla Peugeot 208 R2 facendo una gara in crescendo precedendo Della Maggiora senior-Favali con la Renault Clio S1600. Chiudono i top ten i romani Di Giulio-D’Amora con la usuale Renault Clio RS autori di ottimi tempi a livello assoluto.

Notevole successo per l’evento 106 Mania intitolato a Giacomo Bicchielli che ha visto prevalere il duo Danesi-Portera con la propria Peugeot 106 Rally. Alla fine hanno concluso la gara 31 dei 48 equipaggi iscritti.

Soddisfazione per gli organizzatori della Lagone Corse che tramite il presidente del comitato organizzatore Jonny Biagini ha detto alla fine della manifestazione: “Siamo veramente contenti di come è andata la gara che ha avuto un svolgimento regolare e senza niente di rilievo. Abbiamo curato l’aspetto della sicurezza con grande professionalità e tutti i conduttori si sono complimentati per l’allestimento del percorso. Questo ci gratifica del lavoro svolto da tutti noi; ringraziamo perciò tutti gli ufficiali di gara e le forze dell’ordine che hanno collaborato per l’organizzazione della gara oltre che tutto il personale di servizio che ha dato un grosso supporto.”

La gara era valevole per il Campionato Regionale Acisport ed ha decretato la leader ship di Lenci mentre Catalini ha vinto matematicamente la classe dello stesso campionato con ben cinque gare d’anticipo. Inoltre nelSicurmaxi Centro Rally Series grande incertezza con Catalini, Lombardi, Lenci, Danesi in lizza tra i piloti mentre tra i navigatori Rossi, Nesti, Perrone, Portera e nel femminile in evidenza Susanna Mazzetti.

Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità