QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
VOLTERRA
Oggi 16°22° 
Domani 14°25° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News volterra, Cronaca, Sport, Notizie Locali volterra
martedì 31 maggio 2016

Cronaca martedì 22 settembre 2015 ore 23:00

Fuggito dopo l'incidente, è accusato di omicidio

Domani i funerali di Andrea Tani. Agli arresti domiciliari un uomo di Castelfiorentino che secondo i carabinieri era alla guida dell'auto pirata

VOLTERRA — In tanti arriveranno per dare l'ultimo saluto a quell'uomo buono, sportivo, sorridente, generoso. Strappato alla vita, all'affetto della sua famiglia e dei suoi cari in un terribile incidente. Si terranno domani, mercoledì 23 settembre alle ore 15 a Saline di Volterra i funerali di Andrea Tani, morto domenica scorsa in un incidente a bordo del suo scooter sulla 68 fra Ponteginori e Saline.

Uno schianto fatale con il coinvolgimento di un'auto che prima si è fermata e poi si è data alla fuga. Una dinamica tutta da chiarire. L'ipotesi che quel conducente abbia imboccato la rotonda contro mano e provocato la morte di Andrea. 

Oggi, dopo due giorni di indagini serrate dei carabinieri di Ponteginori e della Compagnia di Volterra una svolta. Un uomo, classe 1977 residente nella zona di Castelfiorentino, è stato arrestato con l'accusa di omissione di soccorso e omicidio colposo. Per lui l'autorità giudiziaria ha disposto gli arresti domiciliari.

I militari sono riusciti a rintracciare il proprietario della Fiat Grande Punto grazie ad alcune immagini scattate dai presenti sul luogo dell'incidente e ad altre delle telecamere di video sorveglianza. Sono prima risaliti alla targa, poi all'identità del 38enne. Una volta rintracciato, l'uomo, che insegna in un istituto superiore, ha respinto le accuse di essere coinvolto nell'incidente, ammettendo soltanto di essersi trovato a passare dalla rotatoria quando la vittima era già a terra.

Tuttavia, l'auto presenta sul lato anteriore dei danni che secondo i carabinieri sono compatibili con la dinamica del sinistro e con i frammenti ritrovati sul luogo dell'incidente. E sulla Punto anche delle macchie di sangue che secondo gli inquirenti è quello di Andrea. Hanno sequestrato presso l'abitazione dell'insegnate anche la maglietta che indossava domenica. L'uomo avrebbe dei precedenti. In particolare, secondo quanto riferisce l'agenzia Ansa, sarebbe tuttora sotto processo per avere provocato un incidente nel 2013 mentre si trovava alla guida in stato di ubriachezza.

Adesso sarà l'iter legislativo a dover fare il suo corso e a dover ricostruire l'esatta dinamica dell'incidente e il ruolo dell'uomo, al momento accusato di omicidio colposo. Per capire cosa sia successo in quegli attimi in cui Tani ha perso la vita.

Intanto, il Prefetto di Pisa Attilio Visconti con un messaggio su Facebook si è complimentato con i carabinieri. "L'Arma dei Carabinieri ha arrestato nel pomeriggio il responsabile dell'investimento che ha provocato la morte di un cittadino di Volterra e che ha omesso il soccorso dopo l' accaduto. Ero certo che i Carabinieri l'avrebbero rintracciato ma resto favorevolmente impressionato dalla rapidità con la quale il sistema di sicurezza pisano ha fornito una risposta al desiderio della gente a che i principi di solidarietà e di amore verso il prossimo venissero prontamente tutelati. Complimenti ai Carabinieri e al loro Comandante. Sono queste le risposte di cui i cittadini hanno bisogno per rinnovare quotidianamente la loro fiducia verso le Istituzioni e non cadere nelle pericolosa e fatale spirale della rassegnazione. Grazie e W L'ARMA !!"

Anche il sindaco di Volterra Marco Buselli ha rivolto il suo plauso ai militari: "faccio i miei più vivi complimenti per il brillante risultato raggiunto dai Carabinieri della Compagnia di Volterra che ha portato al fermo di un automobilista ritenuto responsabile dell’incidente che domenica pomeriggio ha provocato il decesso di Andrea Tani. L'episodio che ha coinvolto Tani ha colpito emotivamente tutta la comunità locale e una risposta così rapida e decisa è un punto fermo importante".

Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Lavoro

Attualità

Attualità

Attualità