QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
VOLTERRA
Oggi 19° 
Domani 17° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News volterra, Cronaca, Sport, Notizie Locali volterra
martedì 24 ottobre 2017

Attualità sabato 23 settembre 2017 ore 15:38

"Dalla geotermia il territorio si aspetta di più"

La centrale geotermica di Larderello

Il segretario locale dei pensionati Cgil, Rino Bellucci, traccia un bilancio a un anno dall'incontro su geotermia e infrastrutture viarie

POMARANCE — A distanza di un anno dall’iniziativa del 3 ottobre 2016, incentrata sui problemi del territorio dalla geotermia alle infrastrutture viarie, Rino Bellucci, segretario dello Spi Cgil di Pomarance, Castelnuovo Val di Cecina e Monteverdi Marittimo che di quella iniziativa era stato l’organizzatore, ha tracciato un bilancio di quanto fatto e quanto ancora da fare.

“Posso affermare che, a partire dal 3 ottobre scorso - ha osservato Bellucci -, abbiamo avviato un percorso che potrà portare a soluzione alcuni dei più importanti problemi del territorio. Personalmente ho lavorato per costruire l’iniziativa del 3 ottobre con la consapevolezza che il nostro territorio aveva bisogno di una spinta unitaria a livello istituzionale. E questa idea si è rivelata giusta. Infatti l’apertura di un confronto tra Regione, Enel, istituzioni locali e imprenditori ha costretto tutti a misurarsi sui temi cruciali dello sviluppo dalla geotermia alle infrastrutture viarie fino alle conseguenti ricadute occupazionali".

"Sulla viabilità - prosegue il segretario della Spi Cgil -, grazie agli impegni assunti dal Governatore Enrico Rossi, registriamo un intervento di ammodernamento sulla SR439 da Campo Murato fino al Bivio di Montieri con un investimento di oltre 7 milioni di euro; interventi sulle frane nei Comuni di Pomarance, Monteverdi e Castelnuovo per migliorare i collegamenti verso Pisa, Siena e Firenze".

"Sulla geotermia - specifica Bellucci -, sempre grazie agli impegni presi dalla Regione, il Distretto Energetico Geotermico diventa di interesse europeo e, anche col supporto della Commissione sulla Geotermia, la Regione ha maturato una nuova consapevolezza che punta, tra l’altro, a sottoscrivere con Enel e Confindustria un vero e proprio Protocollo d’Intesa. Sarebbe un grande risultato per far crescere l’economia del territorio e l’occupazione.

Credo e spero che saranno questi i temi principali del rilancio:

  1. Aumento dell’occupazione diretta in Enel con la fissazione di quote
  2. Accordo tra Enel, Regione e Confindustria, sul tipo di quello sottoscritto a Brindisi, per maggiori ricadute economiche e occupazionali nell’indotto valorizzando al meglio le imprese locali attraverso il massimo degli investimenti
  3. Trattativa Regione, istituzioni locali – Enel per un adeguamento delle Royalties".

Conclude Bellucci: "Se riusciamo a mantenere e rafforzare l’intesa tra tutti gli interlocutori imprenditoriali e istituzionali, esiste veramente la possibilità di dare ulteriori prospettive di crescita a tutto il territorio”.

Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Politica

Attualità

Attualità