QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
VOLTERRA
Oggi 12° 
Domani 15° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News volterra, Cronaca, Sport, Notizie Locali volterra
martedì 21 novembre 2017

Politica mercoledì 08 novembre 2017 ore 17:03

"Su Bulera vogliamo un consiglio comunale aperto"

Il palazzo comunale di Pomarance

La richiesta è arrivata dai consiglieri di Sinistra democratica, che auspicano sul caso della discarica "chiarezza e responsabilità"

POMARANCE — I quatto consiglieri di Sinistra democratica Marco Garfagnini, Dario Calvani, Melissa Cenerini e Diego Gucci, chiedono che sul futuro della dicarica del Bulera si faccia chiarezza una volta per tutte.

"La vicenda relativa all’ampliamento della discarica del Bulera - hanno scritto i quattro -, che si è ormai configurata come la richiesta di autorizzazione di una nuova discarica, non è un tema su cui sia possibile scherzare o fare giochi politici.

Da sempre e di fronte a tutti i soggetti interessati abbiamo ribadito, come gruppo consiliare, che non sarebbe stato pensabile nessuna modifica al processo di chiusura che non fosse passata da un percorso chiaro con i cittadini.

Lo abbiamo sostenuto fin da quando veniva paventata una riprofilatura del corpo della attuale discarica, ribadito quando (non coinvolgendoci) sono stati richiesti nuovi volumi, lo chiediamo con forza adesso che invece si sta parlando di volumi enormi, di proseguimento della vita della (nuova) discarica per almeno 10 anni, di centinaia di cittadini che si sono impegnati per chiedere invece la chiusura e infine anche perché dovrebbero essere chiarite molte delle questioni poste sulla stampa anche da chi della discarica, di Pomarance e della Val di Cecina evidentemente conoscono poco o niente.

Per questo, nel corso dell’ultimo Consiglio Comunale durante il quale è stato anche ritirato l’ordine del giorno presentato per la modifica del regolamento urbanistico, abbiamo presentato interrogazione all’Amministrazione Comunale di Pomarance per chiedere che, quando verrà recuperato, questo argomento venga discusso con un Consiglio Comunale aperto.

Le questioni che abbiamo presentato alla maggioranza vanno anche oltre alla mera questione della discarica, in primis proprio perché ormai da 7 anni “qualcuno” vuol mettere in stretta relazione questa con l’occupazione dello stabilimento ma anche in merito all’attuazione dei piani industriali, alle condizioni di lavoro interno, al miglioramento delle condizioni impiantistiche e strutturali della SCL e molte altre condizioni che DEVONO essere chiarite".

Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità