QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
VOLTERRA
Oggi 11° 
Domani 9° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News volterra, Cronaca, Sport, Notizie Locali volterra
sabato 16 dicembre 2017

Attualità mercoledì 29 novembre 2017 ore 14:31

Un Quad per raggiungere le zone più impervie

Festa grande alla Pubblica Assistenza, che per far fronte alle emergenze si è dotata di un mezzo piccolo, maneggevole e adatto al foristrada

POMARANCE — In vent'anni di esperienza, nei numerosi interventi di protezione civile e antincendio effettuati a livello locale e mazionale, la Pubblica Assistenza Alta val di Cecina si è resa conto che non sempre è possibile raggiungere tutti i luoghi con i fuoristrada comuni. Per questo, dopo i tragici eventi del terremoto di Amatrice 2016 e l'emergenza neve di gennaio 2017, quando non sono mancati problemi nel raggiungere poderi o centri abitati isolati a causa della viabilità ordinaria compromessa, in seno all'associazione è nata l'idea di dotarsi di un Quad, adattato anche per il trasporto di generi di prima necessità, che possono essere medicinali o generi alimentari.

"Grazie alla disponibilità dei numerosi giovani interni all’associazione - hanno raccontato dalla Pubblica Assistenza -, che possiedono anche esperienze personali di moto cross e che si sono resi disponibili ad utilizzare le moto, abbiamo deciso di realizzare questo progetto nuovo per la nostra zona, acquistando un Quad Polaris con allestimento e accessori destinati ad uso protezione civile per i vari scenari emergenziali. In particolare il quadriciclo è stato dotato di colonna fari e gruppo elettrogeno ad uso notturno, verricello, catene da neve, lama neve, spargi sale posteriore automatico, attrezzatura manuale leggera per interventi brevi di bonifica su incendi boschivi, sistema gps di localizzazione". 

Il mezzo si presta così ad un impiego in vari casi di emergenza, che vanno dalla ricerca di persone in luoghi impervi (mettendo il localizzatore che indica la posizione e la zona percorsa), ad emergenza neve (con catene, verricello, lama neve e spargi sale), ad interventi di antincendio boschivo nella parte di bonifica (con motosega, pennati, sacche acqua-schiuma spalleggiabili, flabelli), nonché i più tradizionali interventi di protezione civile che necessitano l’utilizzo di un mezzo piccolo e/o in ore notturne con la colonna fari supplementare. 

Il Quad offre la possibilità di trasportare comodamente due operatori più il materiale tecnico, da alloggiarsi nelle 2 casse realizzate appositamente sul telaio. 

"Un ringraziamento per il contributo concesso per realizzare tutto questo va all’amministrazione del Comune di Castelnuovo di val di Cecina - hanno sottolineato dalla Pa - che ha acquistato lo spargi sale automatico e all'Associazione turistica pro Pomarance - contrade del Palio Pomarance che ha donato il ricavato della cena dei rioni per acquistare parte dell’allestimento del mezzo". 

"Nuove sfide ci attendono in futuro - hanno concluso dalla sede di Larderello - a causa dei continui cambiamenti climatici e eventi estremi ma per questo l’associazione intende migliorarsi investendo risorse in attrezzature specifiche e lasciando spazio a nuove idee che arrivano dai giovani volontari. Anche per l'anno in corso il bilancio delle nostre attività è stato molto impegnativo in particolare nel settore antincendio boschivo con numero 71 incendi boschivi su cui siamo intervenuti (di cui 26 fuori provincia in supporto a coordinamento volontariato toscano per grossi eventi), numero 395 volontari impegnati per un totale di circa 415 ore e 134 mezzi intervenuti. Un grazie per aver fatto tutto questo va a coloro che credono seriamente nel volontariato e dedicano parte del loro tempo a favore della collettività".

Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità