QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
VOLTERRA
Oggi 12° 
Domani 15° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News volterra, Cronaca, Sport, Notizie Locali volterra
martedì 21 novembre 2017

Attualità giovedì 02 novembre 2017 ore 16:50

In Toscana si scrive il futuro dell'ambiente

Servizio di Dario Pagli

Aperti i lavori del Forum di Greenaccord su 'Economia e Finanza nell'era no-carbon'. L'assessore Fratoni:"Sfida mondiale che in Toscana è prioritaria"

FIRENZE — Nelle scelte a basso impatto ambientale di economia e finanza potrebbe esserci la chiave di volta per salvare il mondo dall'inquinamento. Ma ancora lo sanno in pochi e per questo proprio Economia e finanza nell'era del no carbon è il tema scelto per i quattro giorni del 14mo Forum internazionale per il giornalismo ambientale organizzato dal 2 al 5 novembre a Firenze e Larderello dall'associazione culturale Greenaccord con la Regione Toscana, il ministero dell'Ambiente, Enel Green Power e Geoknowledge Foundation. I lavori si sono si sono aperti a Firenze nella sede della Regione. Efficientamento energetico e economia circolare, ha detto l'assessore all'ambiente Federica Fratoni, sono prioritarie per il futuro della Toscana. 

"Il tema scelto mi tocca direttamente nelle corde dell'anima - ha detto Fratoni - Questa è una sfida di dimensioni mondiali, che si declina però nei territori. La Regione Toscana dimostra grande sensibilità a queste tematiche ed è molto impegnata sul fronte ambientale. Le politiche ambientali sono per noi prioritarie. I cambiamenti climatici, da cui purtroppo anche di recente siamo stati duramente colpiti nella nostra regione, ci impongono la necessità di affrontarli. E' necessaria una riconversione. Alla quale però non sempre le comunità locali sono disponibili". A proposito di risorse l'assessore ha poi aggiunto: "Con la risorsa geotermica la Toscana ha un'opportunità in più, un valore aggiunto. Oltre il 30 per cento dei consumi finali della nostra regione sono coperti da fonte geotermica. La sfida del no-carbon non la gioca solo il presidente Rossi, ma ogni singolo cittadino nelle proprie scelte di vita, nel proprio atteggiamento culturale. Se vogliamo percorre una strada di sviluppo, abbiamo bisogno del contributo di tutti".

Tanti gli esperti di fama nazionale e internazionale e i giornalisti presenti al Forum, circa 80 provenienti da tutto il mondo insieme a 20 giovani cronisti under 35 coinvolti in un progetto di scambi finanziato dal ministero degli affari esteri. Orizzonte finale la corretta informazione e la salvaguardia della natura. 

La cura per alleviare le sofferenze dell'ambiente, secondo i partecipanti al Forum, sta in scelte politiche ed economiche alternative alle vecchie risorse energetiche fossili, proiettate sulle riconversioni industriali e sugli obiettivi dell'accordo di Parigi sul clima. Un punto di svolta per una sfida che si gioca a livello mondiale in cui anche la Toscana, con i quattro giorni di Forum, offre un contributo. 

Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità