QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
VOLTERRA
Oggi 17°26° 
Domani 19°27° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News volterra, Cronaca, Sport, Notizie Locali volterra
lunedì 25 luglio 2016

Politica martedì 19 gennaio 2016 ore 17:00

"Buselli fa una politica dell'annuncio"

Marco Garfagnini

Marco Garfagnini, segretario comunale Pd Pomarance, attacca il primo cittadino sulla questione Smith e lancia proposte per l'incontro con la Regione

VOLTERRA — “Ennesimo comunicato stampa del sindaco Buselli nel quale chiede un incontro alla Regione per discutere della vicenda Smith. Mi sembra di rileggere lo stesso articolo che si ripete periodicamente mese dopo mese”. È duro l'affondo di Marco Garfagnini, segretario comunale Pd Pomarance e capogruppo Sd. L'accusa, mossa nei confronti del sindaco di Volterra, è quella di attuare una “Politica dell'annuncio”.

In un comunicato al vetriolo, Garfagnini, oltre ad attaccare il primo cittadino sul fronte del lavoro, stila una serie di proposte da portare all'incontro con la Regione sulla vicenda Smith. E l'incontro stesso è al centro della polemica: “Quale è l’obiettivo? - si interroga il capogruppo. - Cercare di dare le colpe alla Regione Toscana? Buselli è lo stesso sindaco che davanti agli ex-lavoratori della Smith in assemblea a Saline il 10 agosto aveva preso impegno, con il sindaco di Pomarance, di redigere un piano per la Valdicecina che doveva comprendere le principali problematiche (infrastrutture, sostegno all’imprenditoria, aiuti alle famiglie in difficoltà, ecc) e le necessità di intervento da parte della Regione. Lo stesso piano che abbiamo sollecitato in consiglio comunale a Pomarance e che doveva essere pronto entro la fine di novembre. Lo stesso piano che ancora non abbiamo visto e per il quale nessuno è mai stato coinvolto”.

Garfagnini si interroga quindi su quale sia il vero gioco di Buselli, e rivendica il ruolo dell'ente regionale nella gestione della crisi: “La Regione è la stessa che dopo l’apertura della crisi Smith ha immediatamente aperto un ufficio all’interno del Comune di Volterra per seguire la vicenda – ricorda il politico – è la stessa che si è dichiarata disponibile a intervenire su delle priorità di zona, è quella grazie alla quale, parole di Martignoni, è rimasto aperto il tavolo al Ministero anche se non sta dando troppi frutti, è la stessa che si è dichiarata disponibile a finanziare la formazione per i dipendenti o per l’estensione della cassa integrazione nel caso di impossibilità a trovare un nuovo impiego”.

Poi, la stoccata finale: “Dovevate soltanto mettere nero su bianco quel benedetto piano per la Val di Cecina. Avete fatto delle promesse, adesso mantenetele”. Cui segue una lista di proposte da portare all'incontro con la Regione.

- Ammodernamento della ss.439 dalla Bonifica fino a Castelnuovo Vc, se fosse possibile anche fino a Massa Marittima congiungendosi con gli interventi fatti dalla Provincia di Grosseto;

- Estensione degli incentivi stanziati verso le aziende della costa (raddoppio del bonus assunzioni a chi assume a tempo indeterminato) anche alle aziende con sede in Valdicecina;

- Sblocco della zona industriale a Pomarance, nella quale destinare attività industriali e commerciali ad integrazione e servizio delle attività esistenti;

- Ripristino della destinazione d’uso della zona industriale di Larderello riservandola a nuove aziende che utilizzino il calore nel loro ciclo produttivo;

- Detassazione verso le famiglie colpite da perdita del posto di lavoro o altre forme di precariato;

- Sospensione dei mutui e degli interessi sugli stessi per tutte le famiglie come sopra;

- Finanziamento verso le aziende che assumono per la formazione specifica sulla mansione acquisita;

- Riduzione della tassazione locale a tutte le imprese che assumono un dipendente del nostro territorio (ad esempio riduzione percentuale della Tari, dell’Imu, Irap oltre a detassazione pari almeno all’importo dell’addizionale Irpef riscossa in più);

“Ce ne potrebbero essere molte altre – conclude Garfagnini, rivolgendosi direttamente alla maggioranza – ma io continuo a dirvi qualcosa e voi continuate senza ascoltare niente e nessuno”.

Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Lavoro

Attualità

Attualità

Cronaca