QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
VOLTERRA
Oggi 7° 
Domani -1°9° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News volterra, Cronaca, Sport, Notizie Locali volterra
martedì 06 dicembre 2016

Attualità venerdì 08 gennaio 2016 ore 15:50

Un incontro per difendere l'ospedale

Il sindaco Marco Buselli chiederà ai consiglieri regionali un dibattito pubblico. Obiettivo: evitare il depotenziamento della struttura

VOLTERRA — "La sanità non ha colori, quindi chiedo l'impegno di tutti per far si che, senza distinzioni, i consiglieri regionali di zona facciano quadrato attorno alla nostra realtà ospedaliera, che non può e non deve essere depotenziata di un millimetro".

Così il sindaco di Volterra Marco Buselli commenta alcuni articoli apparsi sulla stampa nazionale: "Sui cosiddetti piccoli Ospedali, quando peraltro il nostro non lo è, essendo un articolato complesso costituito anche da Inail, Auxilium Vitae e Rems, che inoltre fanno da riferimento anche extra Regione".

"L'ultimo episodio – spiega il primo cittadino - è accaduto giovedì su QuiFinanza, in cui, senza appello, ma anche senza uno straccio di spiegazione, si pubblica una già nota "lista di proscrizione", uscita tempo fa anche su quotidiani nazionali. Ho avvertito di questo la Regione e spero in una rapida smentita, altrimenti si danneggia l'immagine di un ospedale che funziona e che ha risultati eccellenti e certificati".

Nel prenedere le difese dell’ospedale, il sindaco di Volterra ricorda che "Proprio in questi giorni sono state riaperte le sale operatorie dopo i lavori di ristrutturazione nei tempi previsti dalla programmazione aziendale e già prima di Natale è ripresa l'attività per urgenze chirurgiche e traumatologiche, mentre da lunedì 11 gennaio riprenderà anche l'attività di interventi in elezione programmati, a pieno regime".

"Appena ieri - prosegue Buselli - rassicurazioni riportate dal consigliere regionale Antonio Mazzeo, sul fatto che l'ospedale di Volterra non chiuda, sono apparse sui social, ma credo sia indispensabile a questo punto anche spiegare quali siano le garanzie che sono state individuate nel percorso dell'approvazione della nuova legge sanitaria per il nostro presidio ospedaliero, anche a fronte dei dettami della Balduzzi, affinchè il mantenimento dell'ospedale come tale sia effettivo e non rischi di diventare virtuale".

"Per questo, anche tenendo conto della richiesta, che c'è stata da parte delle minoranze di sapere in che modo la banca di Volterra e la Fondazione intendano far fronte ad eventuali tagli, finora ripetutamente scongiurati, del servizio pubblico, ritengo opportuno e farò un invito per indire un incontro pubblico: chiederemo la disponibilità dell'Istituto di Credito cittadino, delle forze politiche locali, dei sindaci, dei consiglieri regionali di riferimento per la Provincia di Pisa, partendo dalla disponibilità a partecipare di quelli di maggioranza, con cui mi scuso per eventuali incomprensioni che non abbiano permesso loro di partecipare al Consiglio aperto. Siamo pronti a parlare di come far si che l’obiettivo di non far depotenziare l’ospedale sia raggiunto, dando così anche una sicurezza agli investimenti prossimi, come il nuovo centro Inail, che la città attendeva da quindici anni" conclude il sindaco.

Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Politica

Attualità

Attualità

Politica