QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
VOLTERRA
Oggi 11° 
Domani 9° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News volterra, Cronaca, Sport, Notizie Locali volterra
sabato 16 dicembre 2017

Attualità sabato 11 giugno 2016 ore 16:00

Le Mura etrusche più grandi del Colosseo

Porta dell'Arco

La grande cinta muraria è stata inserita nei 'Luoghi del cuore'. L'associazione Pro Volterra ha invitato tutte le persone a votare

VOLTERRA — Volterra possiede un patrimonio storico e monumentale enorme ma con molte criticità in termini di conservazione e di mantenimento: "Un monumento in particolare - hanno spiegato i responsabili dell'associazione Pro Volterra - sta lentamente ma inesorabilmente scomparendo e fra alcuni anni non avremo più la possibilità di poter ammirare e commentare. Si tratta della grande cinta muraria etrusca costruita tra la fine del IV e l'inizio del III secolo avanti Cristo".

Un'opera enorme che deve essere preservata visto che oggi ne rimane in piedi solo il 25 per cento: "Si tratta di un'opera unica al mondo, infatti è la costruzione megalitica più grande d'Europa e rappresenta la più grande opera edilizia costruita dalla civiltà etrusca. Una lunghezza di oltre sette chilometri con altezze enormi in alcuni tratti".

A rimarcare la grandezza e l'importanza i responsabili di Pro Volterra hanno fatto il paragone con un altro monumento di fama mondiale: "Per costruire il Colosseo di Roma, nella sua interezza (quello che vediamo oggi rappresenta solo i 3/5 dell'originario anfiteatro), si resero necessari circa 100.000 metri cubi di pietra mentre per costruire la cinta muraria etrusca di Volterra sono occorsi oltre 250.000 metri cubi di pietra, quindi con le pietre utilizzate per questa cinta si sarebbero potuti costruire ben due Colosseo e mezzo".

Le peculiarità delle Mura non si limitano alle dimensioni: "La cinta muraria - hanno aggiunto - rappresenta anche uno dei pochissimi esempi nei quali si è utilizzata una straordinaria architettura costruttiva: fu adottato un approccio progettuale incredibilmente moderno per l’epoca, utilizzando ben sei diversi tipi di tessitura muraria in funzione delle diverse pendenze e delle tipologie di terreno". 

L'appello dei responsabili dell'associazione è chiaro e semplice: "Quest'opera unica, in molti dei suoi tratti sta franando irrimediabilmente e, se non si interviene velocemente, scomparirà per sempre. Al fine di sensibilizzare tutte le autorità invitiamo tutte le persone a dare un piccolissimo ma importante contributo partecipando all’iniziativa del Fai - I luoghi del cuore. E’ sufficiente entrare nel sito del Fai, il cui link si trova anche sul sito dell’associazione Pro Volterra, registrarsi con l'email e una password a piacere ed esprimere la preferenza per le Mura. Salviamo 2500 anni di storia".

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità