QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
VOLTERRA
Oggi 9° 
Domani 9° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News volterra, Cronaca, Sport, Notizie Locali volterra
giovedì 22 febbraio 2018

Attualità sabato 30 dicembre 2017 ore 15:10

"Punto Sanità chiude per cause di forza maggiore"

Il dottor Paolo Fidanzi si dice sorpreso della replica a mezzo strampa da parte del sindaco alla sua lettera, che spiega i motivi della chiusura



VOLTERRA — Al centro del contendere la chiusura del Punto Sanità di via Roma 8, stanze dentro le mura dove i medici di base hanno finora ricevuto i pazienti. Il dottor Paolo Fidanzi, a nome dei Medici di Medicina Generale di Volterra, ne aveva annunciato la chiusura in una lettera indirizzata al sindaco Marco Buselli, spiegandone le ragioni e auspicando soluzioni alternative. Il primo cittadino ha replicato ieri pubblicamente, definendo la decisione presa come "unilaterale" e "inaccettabile" e invitando i medici a rinunciare all'abbandono degli studi di via Roma.

"Sorprende - ha commentato Fidanzi - che la risposta a una lettera 'istituzionale' venga data attraverso la rete e che i Medici l'abbiano scoperta per caso. Al momento non ci sono stati contatti di nessun tipo tra l'Amministrazione Comunale e i medici stessi, così come non si è avuto notizia di fantomatiche riunioni".

Questa la lettera con cui, il 21 dicembre, il dottore ha annunciato al sindaco la decisione di chiudere il Punto Sanità di via Roma.

"I Medici di Medicina Generale di Volterra, dopo varie modifiche e tentativi migliorativi della bozza di nuovo contratto di comodato d'uso dell'immobile posto in Volterra, via Roma 8, destinato nelle intenzioni ad attività di studi medici convenzionati SSN in favore della popolazione cittadina più penalizzata dalla ubicazione fuori dalla mura della Casa della Salute, e dopo vari incontri con la delegata in indirizzo, ritengono non ricevibile il contratto stesso.

La sottoscrizione dello stesso implica responsabilità sull'immobile che non vengono ritenute congrue ad una serena attività lavorativa (a suo tempo richiesta e favorita dai rappresentanti del Comune stesso), e che viene prestata con il solo impegno personale dei Medici che ivi operano.

L'aspettativa sarebbe quella di un uso totalmente esonerato da responsabilità e costi, gestionali e non, come avviene per gli altri distaccamenti sanitari presenti sul territorio comunale. 

L'auspicio è quello di un accordo diretto fra Azienda sanitaria e Comune per la presa in carico del problema.

I Medici di Medicina Generale ritengono che in assensa di sostanziali modifiche contrattuali, dal giorno primo gennaio 2018, riterranno conclusa l'esperienza di via Roma e offriranno la propria attività ambulatoriale cittadina presso la Casa della Salute esistente.

Su quanto sopra esiste il pieno accordo e consenso da parte del responsabile di AFT e del responsabile sindacale FIMMG.

Per i Medici di Medicina Generale di Volterra

Il Responsabile della Casa della Salute, Dott. Fidanzi".

"Appare evidente - ha quindi commentato ancora Fidanzi - la strumentalizzazione da parte del Sindaco di una decisione sofferta e non auspicata, in quanto assunta per cause di forza maggiore. Intanto, e basterebbe a chiudere la polemica, a causa dell'articolo 5 della proposta di contratto per uso in comodato presentata ai Medici dove si dice che 'I comodatari si costituiscono custodi della cosa concessa in comodato; essi esonerano il Comune di Volterra da ogni responsabilità per i danni diretti e indiretti che possono derivare al comodante o a terzi anche da atti dolosi o colposi di terzi e, comunque, per tutto quanto possa inerire o conseguire all'utilizzazione dell'immobile avuto in comodato d'uso' ".

Detto questo, il medico auspica che il Comune tenti di "dirimere il conflitto creatosi attraverso un incontro tra ASL, Comune e Medici di Medicina generale".

"Fino ad allora - conclude - e solo se si evidenzieranno le condizioni espresse nella lettera i Medici di Medicina di Volterra, Dott. Fidanzi Paolo per primo, procederanno alla sospensione del loro servizio presso il cosiddetto 'Punto Sanità', fin dal due Gennaio 2018, spostandolo, con lo stesso orario presso la Casa della Salute di Volterra, sulla quale pende un inspiegabile ricorso al TAR da parte dell'Amministrazione Comunale di Volterra".



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Cronaca

Attualità