QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
VOLTERRA
Oggi 19°32° 
Domani 20°31° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News volterra, Cronaca, Sport, Notizie Locali volterra
mercoledì 29 giugno 2016

Attualità lunedì 01 febbraio 2016 ore 11:19

Riondino porta l'inferno al Persio Flacco

Lo spettacolo racconta il nostro tempo visto attraverso la lente dei versi danteschi. Dai giornalisti a Lady Diana, ecco le celebrità dannate

VOLTERRA — Il Teatro Persio Flacco celebra i 750 anni dalla nascita di Dante, il sommo poeta. E lo fa con Inferno Novecento di Federico Tiezzi con Sandro Lombardi e David Riondino. A distanza di dieci anni dal fortunatissimo Dante Inferno, Federico Tiezzi riunisce di nuovo Sandro Lombardi e David Riondino intorno alla Commedia dantesca.

Lo spettacolo, che nasce da un’idea del giovane drammaturgo Fabrizio Sinisi, mette a confronto i maggiori personaggi dell’Inferno con grandi icone del Novecento (Lady Diana e Dodi Al Fayed, Marylin Monroe, Giulio Andreotti, Andy Warhol, Pier Paolo Pasolini) o con momenti cruciali della sua storia, costruendo una diversa possibilità di lettura e fruizione del poema fondante della nostra cultura.

Lo spettacolo innesca uno strumento attraverso il quale il mondo contemporaneo possa interpretare la prima cantica dantesca: ma offre anche un modo per farsene interpretare. La grande poesia di Dante diventa un percorso all’interno delle contraddizioni dell’uomo contemporaneo. E a sua volta la contemporaneità intride di nuove figure e di fatti presenti alla nostra memoria l’universo immaginario dell’al di là dantesco.

Alternando episodi dell’Inferno con brani di celebri firme del giornalismo italiano, si realizza un viaggio non solo attraverso la Commedia, ma anche una discesa nei gorghi dell’anomalo, tremendo secolo appena trascorso. Accanto ai versi dell’Inferno, il Novecento occidentale trova infatti una sua disarmante coincidenza; e il testo di Dante, usato come lente d’ingrandimento della nostra epoca, rivela una straordinaria e quasi angosciante attualità. Inferno Novecento invita dunque lo spettatore a un percorso in cui la poesia si faccia complementare alla cronaca: il Novecento – per tanti aspetti ancora il nostro tempo – diventa il luogo di una discesa agli inferi, di uno sguardo sulla nostra storia recente e sul nostro presente.

Lo spettacolo inizia alle 21,15. Ad accogliere il pubblico, come ogni sera, ci sarà l’iniziativa Degusta il teatro: assaggi di vini e prodotti locali (a cura della Fisar, delegazione storica di Volterra, e dell’Emporio del gusto) con l’accompagnamento degli allievi dell’Accademia musicale “Città di Volterra”.

Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità