QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
VOLTERRA
Oggi 20°21° 
Domani 15°24° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News volterra, Cronaca, Sport, Notizie Locali volterra
sabato 23 giugno 2018

Attualità martedì 29 dicembre 2015 ore 12:50

Un premio per la giovane poetessa del Carducci

Asia Degl’Innocenti con la poesia dedicata alla città 'Pisa Regina' ha ricevuto il premio dell’Accademia dei Disuniti



VOLTERRA — Una giovanissima poetessa, Asia Degli Innocenti, che frequenta il primo anno del Liceo Classico dell’IIS Carducci di Volterra, si è aggiudicata il primo premio  della sezione minorenni del concorso letterario e fotografico 'Nel segno di Pisa'.

Il concorso è stato bandito dall'Accademia dei Disuniti di Pisa che ha sede presso il Royal Victoria Hotel e che festeggia venti anni dalla sua rifondazione con una serie di eventi e convegni."Nata nel '600, l'associazione raccoglieva gli accademici di diverse discipline che si ritrovavano per discussioni di vario tipo - spiega il Console Ferdinando Ciampi - oggi promuoviamo la riscoperta degli aspetti culturali pisani, anche dei più dimenticati". A tale scopo è stato indetto il Primo concorso nazionale “I Disuniti”, con quattro sezioni: poesia in lingua italiana, poesia in vernacolo, racconto breve e fotografia. Il tema scelto è stato “Nel segno di Pisa”, ossia opere i cui contenuti fossero in vario modo legati alla città

Nell’ambito del concorso è stata riservata una specifica sezione agli studenti di scuola secondaria di primo e secondo grado. Asia ha partecipato con due poesie: “Pisa in Stagione” e “Pisa Regina”; la seconda è stata selezionata come vincitrice nel settore della poesia in lingua riservato agli studenti. La motivazione della scelta individua nel testo “una chiara tensione lirica che procede con coerenza d’insieme (…) una buona capacità nel costruire immagini, mentre assonanze e rime donano all’opera una musicalità che mai si interrompe.” Viene elogiata, inoltre, “l’interessante costruzione formale e in particolare la suddivisione in quartine”. La giuria ha individuato nella poesia “il suggestivo profilo di un’antica Signora, anzi una Regina, che i secoli hanno temprato e talvolta ‘ammaccato’, ma mai completamente abbattuto”. La poesia diventa così “memoria storica”, “guardata con occhio scanzonato, ma con tanto amore”. Significativo il finale: “Pisa pendente non si è ancora piegata”.

La premiazione è avvenuta il 28 novembre scorso nel Salone dei Dodici del Palazzo dei Cavalieri di Santo Stefano, nel corso di una cerimonia in cui le poesie e le prose in lingua sono state lette e interpretate dall’attore Massimiliano Barsotti mentre lo scrittore Renzo Zucchini ha letto la poesia in vernacolo classificatasi al primo posto.

Congratulazioni ad Asia arrivano dal Dirigente dell’I.I.S. “Carducci” e dall’intero Istituto con "l’augurio di continuare a coltivare la passione per la scrittura e ad esprimere le proprie emozioni attraverso la poesia".

Di seguito il testo della poesia. 

Pisa Regina

Quel Porto Storico nato secoli prima,

ebbe lunga vita come spetta ad una Regina.

Con il Fiume fedele che l'attraversava

le sue bellezze nel mondo antico esportava.

Divenuta ormai potenza secolare

niente e più nulla la potevano fermare.

Anche oggi la bella città

dev'esser chiamata Sua Maestà.

Possenti flotte non ha più come prima,

ora è indifesa come una bambina.

Quel fiume adesso ha altra utilità,

oggi la sua protezione è la comunità.

I suoi tesori ora sono la gioventù,

che tra le sue mura posson trovare di più.

Anche se antica e dalle intemperie ammaccata,

Pisa pendente non si è ancora del tutto piegata. 



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Spettacoli

Attualità

Attualità