QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
VOLTERRA
Oggi 17°28° 
Domani 15°25° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News volterra, Cronaca, Sport, Notizie Locali volterra
giovedì 19 settembre 2019

Politica mercoledì 20 agosto 2014 ore 21:49

L'Unione dei Comuni rielegge Lucchesi

Dopo le dimissioni dello scorso luglio, il sindaco di Castellina è di nuovo presidente dell'Unione dei Colli Marittimi Pisani, ma si preannuncia un 'nuovo corso'



COLLI MARITTIMI PISANI — Tutto cambia, tutto resta uguale. Nella seduta di ieri pomeriggio, 19 agosto, a Montescudaio il Consiglio dell'Unione dei Colli Marittimi Pisani ha rieletto Presidente Federico Lucchesi con 10 voti favorevoli e 2 astenuti.
La vicenda. Il sindaco di Castellina Marittima si era dimesso lo scorso 23 luglio ed era iniziata una vera e propria crisi all'interno dell'ente, che per la verità era nell'aria già da tempo.
Sembra che dopo la riunione dello corso 6 agosto quando si erano incontrati i sindaci dei 5 Comuni, si siano ricompattate le visioni e si possa procedere verso un 'novo corso'. Le dimissioni di Lucchesi hanno evidenziato che le criticità di gestione esistono, ma sembra che possano essere superate attraverso nuovi strumenti tecnici e politici.
Il documento. Nella seduta di ieri il consiglio, oltre a rieleggere Lucchesi, ha approvato un documento dei Sindaci dell'Unione dove si individuano "quattro elementi strategici funzionali" che consentiranno una migliore operatività dell'ente. Sarà necessario, si legge nel documento, "rafforzare l'impegno di tutti i sindaci nell'azione politica propositiva e di stimolo" con momenti di verifica degli obiettivi. Importanza viene data alle deleghe degli assessori della giunta dell'Unione che dovranno "sviluppare un proprio piano di lavoro", per quanto di loro competenza, che poi sarà misurato sulla base dei risultati raggiunti.
Al secondo punto si esprime la necessità di un "maggiore coinvolgimento degli assessori dei Comuni": si prevedono sedute di giunta dell'Unione allargate ai consiglieri e agli assessori dei cinque Comuni che hanno competenza nei singoli enti nelle varie materie in discussione.
Inoltre il documento prevede di coinvolgere il personale che si sta occupando "della trasformazione istituzionale in corso" per il "miglioramento e l'efficienza dei servizi", anche attraverso "tavoli tecnici e tematici".
Infine, si prevede la "predisposizione di un calendario di incontri pubblici o consigli aperti, almeno uno per ogni Comune, per stimolare e sensibilizzare i cittadini" sul percorso intrapreso.
La nuova giunta. Oggi, 20 luglio, si è riunita per la prima volta la nuova giunta e sono state assegnate le deleghe agli assessori.
Il presidente e sindaco di Castellina Federico Lucchesi s occuperà di: Protezione Civile, Urbanistica e Statistica.
A Fabrizio Burchianti, nominato vicepresidente dell'Unione sindaco di Casale Marittimo, vengono assegnate le deleghe a: Affari generali, Innovazione tecnologica e Personale.
Renzo Fanti, sindaco di Riparbella, si occuperà di Bilancio e Tributi.
A Simona Fedeli, sindaco di Montescudaio e vicepresidente uscente, vengono assegnate le deleghe a Pubblica istruzione e Sociale.
Sandro Ceccarelli, sindaco di Guardistallo, si occuperà di: Polizia municipale, Ambiente e rifiuti e Promozione del territorio.


© Riproduzione riservata



Tag

Scissione Pd, Meloni: "Renzi ha chiamato Conte? Gli avrà detto 'Stai sereno' "

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Cronaca

Attualità

Attualità