QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
VOLTERRA
Oggi 10° 
Domani 10°16° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News volterra, Cronaca, Sport, Notizie Locali volterra
sabato 14 dicembre 2019

Cultura giovedì 26 giugno 2014 ore 09:50

Il futuro di Larderello visto con gli occhi dei bambini

Gli alunni della scuola elementare di Montecerboli sono stati protagonisti con l’artista Mikhail Karikis del progetto “Children of Unquiet” durato ben 18 mesi e diventato anche un film



POMARANCE — Gli alunni della scuola elementare Silvio Pellico di Montecerboli sono stati protagonisti con l’artista Mikhail Karikis del progetto “Children of Unquiet” durato ben 18 mesi.
L'evento conclusivo di questo progetto che si propone di rileggere e rilanciare Larderello attraverso gli occhi dei bambini, è in programma venerdì 27 giugno alle ore 18,30 presso il Circolo di Larderello.
Si tratta di un articolato corpo di lavori: l'artista greco, ormai londinese d'adozione, ha scelto la Valle del Diavolo per un bellissimo progetto che è diventato un film, che ritrae l’orchestrazione di un’occupazione ludica di quel che resta dei villaggi operai e dei siti industriali loro adiacenti di Larderello. Oltre al film, il progetto include una serie fotografica e un film in Super8 che catturano le visioni che i bambini, interpellati sul futuro dei villaggi abbandonati, hanno disegnato, nel corso di un workshop con l’artista. Il corpus dei lavori comprende anche un vinile intitolato 102 Years Out of Synch in cui la fanno da protagonisti le leggende legate al luogo, i riferimenti letterari e cinematografici dell’Inferno di Dante e il suo immaginario acustico e un gioco in scatola progettato dall’artista come attivatore di processi decisionali e come strumento di analisi dei dilemmi e dei conflitti che fanno eco alle più diffuse preoccupazioni sul futuro di questa regione.

"Nota per i suoi leggendari legami con l’Inferno di Dante, la Valle del Diavolo è stata scenario, agli inizi del Novecento, degli albori della produzione di energia verde, con la costruzione, a Larderello, del primo impianto geotermico al mondo - si legge sul sito ufficiale del progetto - fino a poco tempo fa, una comunità di quasi cinquemila persone tra dipendenti e famiglie viveva nei villaggi operai costruiti secondo l’utopico modernismo umanista di Giovanni Michelucci, ma alla più recente introduzione di nuove tecnologie di automatizzazione delle centrali, ha fatto seguito un consistente decremento dei posti di lavori e un arresto nelle prospettive di ricambio generazionale, che a loro volta hanno portato a un rapido abbandono e allo spopolamento di interi villaggi". È da qui che Mikhail Karikis è partito per realizzare questo importante progetto.

Children of Unquiet è realizzato in collaborazione con Radio Papesse e con il contributo del Comune di Pomarance e della Regione Toscana nell'ambito dell'iniziativa Toscanaincontemporanea 2013, oltre che dell'Arts Council England e Art Sheffield.

Oltre all'evento di Larderello, il 3 luglio si terrà una mostra conclusiva del progetto, a villa Romana a Firenze.



Sardine a Roma: la vista dall'alto di piazza San Giovanni

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Politica

Politica

Cronaca