Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 09:00 METEO:VOLTERRA21°35°  QuiNews.net
Qui News volterra, Cronaca, Sport, Notizie Locali volterra
giovedì 25 luglio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
La cucina, gli hangar, la sala designer: il “tetris” della base di Luna Rossa
La cucina, gli hangar, la sala designer: il “tetris” della base di Luna Rossa

Attualità domenica 18 dicembre 2022 ore 18:55

Caro Natale in Toscana, ecco dove costerà di più mangiare e bere

Dove conviene mangiare e bere a Natale? Ecco la mappa del Codacons sui rincari a tavola, dal cibo alle bevande, a pranzi e cene fuori casa



ROMA — Natale alle stelle sì, ma per quanto riguarda i prezzi secondo i consumatori italiani che da settimane ormai stanno risparmiando e mettendo da parte qualcosa per festeggiare, nonostante tutto. 

Regali pochi e super scontati, alberi a saldo o riciclati e luminarie al lumicino, stando alle classifiche stilate negli ultimi giorni è rimasta solo l'occasione di mangiare e bere sperando in un futuro migliore. Ma anche sulle tavole rischia di esserci ben poco a causa dei rincari.

Secondo il Codacons la Toscana subisce la stangata maggiore sulle bevande e Grosseto e Pistoia si piazzano tra le città più care per pranzi e cenoni.

L'indagine elabora gli ultimi dati definitivi dell’Istat sull’inflazione e delinea così una mappa delle città italiane che risentiranno maggiormente degli aumenti dei prezzi al dettaglio per quelle voci tipiche delle feste di fine anno: beni alimentari, bevande alcoliche, abbigliamento e ristoranti.

Cosenza è in testa alla classifica delle città italiane dove pranzi e cenoni subiranno i rincari più pesanti: qui infatti i prezzi dei prodotti alimentari aumentano del 17,4% rispetto allo scorso anno. In seconda posizione si colloca Olbia (+16,6%), seguita da Catania (+16,4%), Grosseto (+16,2%), Viterbo, Macerata e Pistoia (+16,1%), Imperia (+16%).

Per le bevande alcoliche (vini, spumanti, liquori, ecc.) Grosseto e Livorno sono le città che subiscono gli aumenti maggiori (+10,2%) seguite da Modena (+9,9%) e Avellino (+9,8%).

La Toscana va male anche per i regali. I prodotti di abbigliamento si confermano anche quest’anno tra i regali preferiti dagli italiani da destinare ad amici e parenti, e per tali beni i rincari più forti si registrano a Imperia (+8,3%) seguita da Belluno (+7%), Piacenza (+6,8%) e Macerata (+6,4%). Chi decide invece di regalare elettrodomestici e prodotti per la casa, spende il 10,2% in più a Roma, Arezzo e Livorno, città che registrano i maggiori incrementi per tale tipologia di regali.

Ultima nota dolente, i ristoranti: gli aumenti più sostanziosi investiranno chi sceglierà di passare Natale o Capodanno seduto al tavolo di un ristorante a Viterbo, dove i listini dei menu aumentano in media del 12,4% rispetto allo scorso anno; al secondo posto Cosenza con un +11%, seguita da Trento (+10,5%), Olbia (+10,3%) e Palermo (+10,1%).

CITTA’ CON I MAGGIORI AUMENTI ALIMENTARI A NATALE

Cosenza17,4%
Olbia-Tempio16,6%
Catania16,4%
Grosseto16,2%
Pistoia16,1%
Macerata16,1%
Viterbo16,1%
Imperia16%
Teramo15,9%
Massa-Carrara15,7%

CITTA’ CON I MAGGIORI AUMENTI PER LE BEVANDE ALCOLICHE

Grosseto10,2%
Livorno10,2%
Modena9,9%
Avellino9,8%
Macerata9,6%
Ancona9,3%
Verona9,2%
Vercelli8,9%
Arezzo8,8%
Pistoia8,7%
Firenze8,7%
Pisa8,7%
Caserta8,7%

CITTA’ CON I MAGGIORI AUMENTI PER PRODOTTI DI ABBIGLIAMENTO

Imperia8,3%
Belluno7%
Piacenza6,8%
Macerata6,4%
Forlì-Cesena5,9%
Alessandria5,9%
Varese5,8%
Siena5,6%
Catania5,5%
Grosseto5,5%
Udine5,5%

CITTA’ CON I MAGGIORI AUMENTI PER ELETTRODOMESTICI E APPARECCHI PER LA CASA

Roma10,2%
Arezzo10,2%
Livorno10,2%
Macerata10,1%
Ascoli Piceno10,1%
Siena10,1%
Perugia10,1%
Cagliari10,1%
Alessandria10,1%
Cuneo10%

CITTA’ CON I MAGGIORI AUMENTI PER LA RISTORAZIONE

Viterbo12,4%
Cosenza11%
Trento10,5%
Olbia-Tempio10,3%
Palermo10,1%
Gorizia10%
Verona9,9%
Forlì-Cesena9,9%
Pistoia9,7%
Siena9,2%
Lecco9,2%

Fonte: elaborazioni Codacons su dati Istat


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Auriemma riporta sui propri social alcuni messaggi e post che sarebbero indirizzati a lui: "Accetto le critiche, ma non le offese gratuite"
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Pierantonio Pardi

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Politica

Attualità

Cronaca

Attualità