Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 20:30 METEO:VOLTERRA19°33°  QuiNews.net
Qui News volterra, Cronaca, Sport, Notizie Locali volterra
venerdì 30 luglio 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
«È la mia ragazza», il coming out di Lucilla Boari

Cronaca sabato 15 marzo 2014 ore 14:05

Carceri: situazione critica in Toscana

Franco Corleone, garante regionale dei diritti delle persone detenute, afferma che ci sono realtà come Volterra e Sollicciano che potrebbero fare scuola



VOLTERRA — E' grave la situazione delle carceri in Toscana, ma ci sono realtà come Volterra e Sollicciano che potrebbero fare scuola. E' quanto emerge nel bilancio presentato dal garante regionale dei diritti delle persone detenute della Toscana Franco Corleone nei giorni scorsi ai giornalisti.
Il bilancio arriva dopo la visita di Corleone in diverse case circondariali della Toscana. "Problemi di agibilità fisica - spiega il garante - per molte strutture carcerarie toscane dove, seppur in presenza di risorse economiche, non si è capaci di realizzare nemmeno interventi di edilizia minima”.
Corleone ha evidenziato, soprattutto, la “scarsa efficacia nella gestione delle risorse per l’edilizia carceraria”. “Occorre – ha detto il garante - un cambio di passo, l’amministrazione penitenziaria è come un pachiderma che non si rende conto della gravità della situazione, è una macchina che ansima. La Toscana potrebbe diventare un buon esempio perché ci sono progetti che funzionano come il teatro a Volterra o i libri scritti dalle donne a Sollicciano”.

Al 28 febbraio il numero dei detenuti negli istituti toscani è di 3774 (di cui 143 donne e 1970 stranieri) a fronte di una capienza totale regolamentare di 3299. Il tasso di affollamento medio nella regione è del 114% ma la realtà cambia da istituto ad istituto. Le realtà più affollate sono Pistoia (189%), Sollicciano (167%) e Prato (144%). Le meno affollate Arezzo (34%) e Livorno (53%) ed in entrambi i casi si tratta di istituti in ristrutturazione, la cui capienza effettiva è molto inferiore a quella ufficiale.

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
La maggior parte dei contagi si è verificata tra i giovani, 28 tra bambini e adolescenti. I dati sanitari aggiornati alle ultime 24 ore
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Federica Giusti

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

CORONAVIRUS

Attualità

Cronaca

Cronaca