Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 09:00 METEO:VOLTERRA10°14°  QuiNews.net
Qui News volterra, Cronaca, Sport, Notizie Locali volterra
venerdì 09 dicembre 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Il video dello scambio in aeroporto tra Brittney Griner e Viktor But

Sport domenica 01 marzo 2015 ore 21:11

I vincitori della prima Granfondo della stagione

Immagine di repertorio

E' stata la prima gara a dover rendere effettive le nuove norme della FCI che eliminano le classifiche assolute e riconoscono solo quelle di categoria



VAL DI CECINA — Al via questa mattina a Cecina  numerosi ciclisti abbonati e non al 17esimo Giro del Granducato di Toscana che si è aperto con la la Granfondo Inkospor Val di Cecina. Alla gara organizzata dalla Ciclistica Cecina, che si è rivelata un successo, hanno preso parte anche i già preannunciati vip del mondo del ciclismo tra cui Alberto Bettiol e Patrizia Spadaccini.

I VINCITORI NEL CORTO. Dopo il via da Corso Matteotti, ad allungare il serpentone, una volta usciti dalle rotatorie della città, ci pensa subito la facile salita di Casale Marittimo che, a freddo e dopo il pronti via, ha fatto benissimo il suo lavoro, ossia quello di sgranare il gruppo. E’ poco prima di Canneto, dove si separano i due percorsi, che escono in cinque per riportarsi sui due fuggitivi. A spuntarla sarà Giancarlo Bertellotti del Pedale Pietrasantino, che dopo quest’ultimo sforzo avrebbe vinto l’assoluta del corto, ma che invece si vede relegare alla sola vittoria di categoria. Lo seguono rispettivamente Mattia Anzalone (Parkpre Giordana DMT) e Leonardo Viglione (Team Ucsa).
Questo poiché, la Granfondo Val di Cecina è stata la prima di quest’anno a dover rendere effettive le nuove norme attuative della Federazione Ciclistica Italiana che eliminano le classifiche assolute e riconoscono solo quelle di categoria.
Stessa cosa per le donne
, dove taglia per prima il traguardo Silvia Cattani (GS Ontraino) seguita da Claudia Bertoncini (Velo Club Maggi 1906) e da Cristina Coletti (Stemax Team). 

LA GARA NEL LUNGO. Chi invece svoltava per il lungo (140,8 chilometri con 2.289 metri di dislivello), doveva ancora affrontare le dure salite di Pomarance, Saline di Volterra e quella impegnativa che porta a Montecatini Val di Cecina.
Anche qui ad alzare le mani al cielo in solitaria per distacco è Alessio Ricciardi del Team Alè Cipollini che a causa delle nuove norme, dopo tanta fatica, non può indossare quella che sarebbe stata la meritata corona di vincitore assoluto della granfondo, ma “accontentarsi” solo di quella di categoria, seguito da una volata tra Vincenzo Pisani (La Bagarre) che la spunta su Igor Zanetti (Cannondale Gobbi FSA), ma sarà stata solo una lotta per la classifica di categoria. 
Stessa cosa al femminile dove la gara è stata vinta allo sprint da Claudia Gentili del Team Giletti su Chiara Ciuffini dell’Infinity Cycling Team, che però non potrà mai incorniciare in bacheca quella classifica che altrimenti, l’avrebbe ricordata come dominatrice della 12ma Granfondo Inkospor Val di Cecina 2015. Con qualche minuto di ritardo sul terzo scalino virtuale del podio troviamo Odette Bertolin (Somec MG K-VIS LGL). 
Tra le società troviamo al primo posto la ASD La Bagarre, seguita dalla GS Poccianti e dall’ASD Gruppo Sportivo Esercito.
La Granfondo Inkospor Val di Cecina è stata valida come prima prova del Giro del Granducato di Toscana, che proseguirà con la seconda delle sue sei prove in programma, il 29 marzo a La Spezia.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Nelle zone di caccia attorno a Volterra un uomo ha accusato un malore e si è accasciato a terra. Purtroppo non c'è stato niente da fare
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Federica Giusti

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Cronaca

Attualità