Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 14:30 METEO:VOLTERRA17°  QuiNews.net
Qui News volterra, Cronaca, Sport, Notizie Locali volterra
domenica 21 aprile 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Saviano: «La censura in Rai è un problema che riguarda tutti»

Politica lunedì 31 ottobre 2022 ore 13:30

Depuratore, “no vicino case, ci sono alternative”

Montescudaio

Il consigliere regionale Petrucci (Fdi) ha scritto all’assessore regionale Monni e al presidente dell’Autorità idrica toscana



MONTESCUDAIO — “Visti i molti dubbi mossi dal Comitato civico e dai tanti cittadini di Montescudaio invito gli organi competenti a rivedere le loro posizioni, ascoltare chi vive il territorio, e ad effettuare nuove valutazioni circa la collocazione del nuovo depuratore”. Così il consigliere regionale di Fratelli d’Italia Diego Petrucci che ha scritto una lettera aperta all’assessore regionale all’Ambiente Monia Monni e al direttore generale dell’Autorità idrica toscana Alessandro Mazzei. 

“Centinaia di cittadini non sono contrari alla costruzione del nuovo depuratore ma alla sua collocazione prevista dal progetto approvato dall’Ente, perché vicina alle abitazioni ed al campo sportivo. Chiedo perciò all’Ente appaltante e all’Autorità idrica toscana se non vi siano altre possibili e diverse collocazioni del depuratore. – ha spiegato Petrucci - L’opera, così come prevista dal progetto approvato dal Comune, sembra inoltre che non riuscirà a collettare le fognature di tutto il paese di Montescudaio ma lascerà fuori ampie zone. Invece, i siti individuati e segnalati dal Comitato Cittadinanza Attiva di Montescudaio sembra che risolverebbero anche tale problema”.

Per quanto riguarda le collocazioni alternative, queste “sembrerebbero poter ovviare al problema dell’installazione delle pompe di sollevamento, poiché i fanghi e tutte le acque nere arriverebbero al depuratore per caduta e non spinte da tali pompe come nell’attuale progetto. Questo comporterebbe un minor consumo di energia elettrica ed un minor inquinamento acustico”.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
La prima tranche di interventi richiederà un esborso di mezzo milione. Angori e Santi: "Per chiudere questo cantiere serviranno circa due mesi"
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Blue Lama

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Attualità

Attualità