QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
VOLTERRA
Oggi 13°16° 
Domani -1°13° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News volterra, Cronaca, Sport, Notizie Locali volterra
domenica 09 dicembre 2018

Attualità mercoledì 14 gennaio 2015 ore 15:56

A Palazzo Renzetti nasceranno 8 case popolari

​Un milione e mezzo di euro messo a disposizione dalla Regione per il recupero dello stabile della Asl che ospita una residenza sanitaria per anziani



CASTELLINA MARITTIMA — Una delibera presentata dalla vicepresidente Stefania Saccardi ed approvata dalla giunta regionale nell'ultima seduta prevede di investire un milione e mezzo di euro, messi a disposizione dalla Regione, per il recupero di Palazzo Renzetti, edificio non utilizzato nel Comune di Castellina Marittima, di proprietà della Asl 6. Nasceranno, oltre agli alloggi popolari, saranno creati spazi per vari tipi di servizi, sociali e socio-sanitari.

Il progetto approvato prevede l'acquisto ed il recupero di Palazzo Renzetti e la realizzazione di 8 alloggi. Attualmente l'immobile in questione ospita una Residenza sanitaria per persone anziane autosufficienti. In base alla proposta oltre agli alloggi verranno ricavati servizi di protezione civile e servizi socio-sanitari. L'inizio dei lavori, che dovrebbero durare un anno, è previsto entro la fine del 2015.

"Un altro intervento concertato con il territorio finalizzato a dare una risposta al fabbisogno abitativo di tante famiglie  –  commenta la vicepresidente Saccardi in una nota – anche in questo caso recuperiamo e riqualifichiamo un edificio abbandonato; un altro tassello di un piano complessivo che ha lo scopo di potenziare l'offerta di abitazioni in affitto destinate alle fasce deboli e superare situazioni spesso critiche".

La delibera arriva in attuazione del Piano di interesse regionale per la realizzazione di alloggi ERP ed housing sociale nei Comuni ad alta emergenza abitativa per il quale ci sono a disposizione 90 milioni di euro (in base alla legge regionale 25 del 2011). Documento che arriva dopo il protocollo di intesa firmato nel luglio 2012 tra Regione, Comune di Castellina Marittima e APES scpa (ente gestore del patrimonio ERP pisano) ed approva la proposta di intervento presentata da questi ultimi due soggetti.



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Cronaca

Cultura

Attualità