Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 20:30 METEO:VOLTERRA19°25°  QuiNews.net
Qui News volterra, Cronaca, Sport, Notizie Locali volterra
venerdì 17 settembre 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Galatasaray-Lazio, la clamorosa papera di Strakosha: l'autogol regala la vittoria ai turchi

Attualità domenica 10 agosto 2014 ore 13:05

Appuntamento di San Lorenzo con la Notte Medievale

Nel borgo la rievocazione di una tipica serata di festa della fine del 1300, quando il paese era sotto il dominio dei conti della Gherardesca



GUARDISTALLO — Un viaggio indietro nel tempo, sullo sfondo della notte delle stelle cadenti è quello in programma per questa sera, 1 agosto, a Guardistallo con la Notte Medievale.
La notte di San Lorenzo, il borgo si popolerà di mercanti e artigiani, musici e giocolieri, dame e cavalieri, frati e contadini, soldati e falconieri.

La manifestazione, una rievocazione di una tipica serata di festa della fine del 1300, quando il paese era sotto il dominio dei conti della Gherardesca, si aprirà alle 18 con animazioni di figuranti e artisti di strada e il mercatino artigianale.

Alle 19 appuntamento con la cena itinerante negli stand allestiti dalle diverse attività commerciali del paese, con piatti ispirati alla tradizionale culinaria del passato: dalla trippa allo stinco di maiale arrosto, dal cinghiale con pinoli e uvetta alla zuppa di verdure. E ancora: salsicce e arrosticini alla brace, focacce, frati, zonzelle e panini con porchetta e salumi nostrali. Il tutto accompagnato da ottimi vini delle aziende agricole locali.

Alle 22 per le vie del paese andrà in scena il corteggio a cura del Gruppo storico di Guardistallo, seguito da una esibizione di sbandieratori e tamburini. Prima e dopo il corteo, alle 21 e alle 23, è in programma lo spettacolo medievale della compagnia “I Clerici Vagantes”.

Durante tutta la serata sarà possibile osservare anche antiche botteghe al lavoro, tra cui il laboratorio di un artigiano amanuense, specializzato nella scrittura tipica dei monaci del Medioevo, e quello di un ceramista impegnato nella lavorazione della creta con il tornio.

La festa si terrà nel centro storico, chiuso al traffico per l’occasione. Per partecipare alla cena itinerante sarà necessario ritirare presso una delle quattro entrate del borgo la speciale borsa in cotone grezzo con posate, bicchiere e tovagliolo.

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
La Usl nordovest rassicura sul fatto che le ostetriche che andranno in pensione saranno regolarmente sostituite e non ci saranno carenze organiche
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicola Belcari

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Spettacoli

CORONAVIRUS

Attualità

Attualità