QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
VOLTERRA
Oggi 18°31° 
Domani 18°28° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News volterra, Cronaca, Sport, Notizie Locali volterra
domenica 15 settembre 2019

Cronaca venerdì 08 agosto 2014 ore 19:50

"Non restiamo indifferenti per quanto accaduto"

Il sindaco Buselli chiede spiegazioni all'azienda per il mancato stop di fronte all'accaduto. L'autopsia sulla salma di Dzevdet Ferati dovrà stabilire se l'arresto cardiaco che ha provocato la morte è stato causato da una folgorazione



VOLTERRA — "Ieri è morta una persona a Saline di Volterra, mentre stava lavorando. Non conosciamo ancora la dinamica esatta dell'incidente, accaduto presso la ex Salina di Stato, ma siamo vicini, in un abbraccio, alla moglie e ai figli che Dzevdet Ferati ha lasciato". Queste le parole sulla tragedia del sindaco di Volterra, il quale ha "chiesto all'assessorato al sociale di coordinare la presa in carico della famiglia".
"Il dolore è nel cuore di tutti i volterrani per quello che è successo in questa città - dichiara il primo cittadino - non restiamo indifferenti riguardo a ciò che accade attorno a noi, perchè questa è la cosa peggiore che possiamo fare".
Buselli poi entra nel merito delle vicende e delle polemiche riguardo al mancato stop dello stabilimento: "ho appreso invece dai sindacati, presenti davanti ai cancelli, che l'azienda non si sarebbe fermata, nonostante l'accaduto", "Credo che la proprietà debba spiegazioni alla comunità di questo comportamento - afferma il sindaco - aldilà delle indagini che attengono alla sfera delle responsabilità e che non spetta in nessun modo a questa amministrazione stabilire". "Credo anche che il recupero di corrette relazioni sindacali - conclude il sindaco - per parte nostra da sempre auspicato, sia una condizione indispensabile per il bene dell'azienda e per il suo futuro".

La salma di Dzevdet Ferati è stata trasportata all'istituto di medicina legale dell’ospedale di Pisa, a disposizione del magistrato che sta seguendo le indagini. Nella giornata di ieri sul luogo della morte hanno eseguito gli opportuni rilievi i Carabinieri, i tecnici della medicina del lavoro della Asl 5 di Pisa, la Procura, i tecnici responsabili a livello regionale del settore dei bacini minerari. 
L'autopsia dovrà stabilire se l'arresto cardiaco che ha provocato la morte dell'operaio, è stato causato da una folgorazione.



Tag

'Chi non salta comunista è', i cori dei giovani della Lega a Pontida mentre parla Salvini

Ultimi articoli Vedi tutti

Politica

Politica

Politica

Attualità