QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
VOLTERRA
Oggi 8° 
Domani 12° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News volterra, Cronaca, Sport, Notizie Locali volterra
lunedì 18 novembre 2019

Cronaca venerdì 12 settembre 2014 ore 11:29

I Carabinieri fermano il rave party

Stavano allestendo una festa non autorizzata all'interno del parco eolico: 23 persone persone denunciate per invasione di terreni



SANTA LUCE — Alle nove del mattino erano già sul posto per preparare tutto il necessario per un rave, ma sono stati interrotti dall'arrivo dei Carabinieri. E' quanto accaduto la mattina del 6 settembre in località Poggio al Ceraso, nel Comune di Santa Luce, dove alcuni giovani, per la maggior parte provenienti dalle provincie di Bolzano, Trento e Belluno, stavano organizzando una festa non autorizzata sotto il parco eolico, in una area demaniale protetta e senza che vi fossero le necessarie e prescritte autorizzazioni di Legge.

Sabato mattina il personale del servizio antincendio del Comune di Santa Luce, all’interno del parco eolico, in prossimità della quinta pala, ha notato il movimento di alcune persone ed ha chiamato i Carabinieri. Dai primi accertamenti è stato subito chiaro che le persone stavano allestendo un rave party che si sarebbe svolto nel corso della notte successiva.
Il Comando Compagnia dei Carabinieri di Volterra è intervenuto prontamente con il proprio N.O.RM ed ha chiesto rinforzi agli uomini dell'Arma delle Stazioni di Santa Luce, Guardistallo, Casciana Terme e della Compagnia di Pontedera, oltre al personale del Corpo Forestale dello Stato e della Polizia Municipale del Comune di Santa Luce. Sono state interrotte le operazioni di montaggio delle apparecchiature ed è stata fatta sgomberare l’area, allontanando le numerose auto che già erano sul posto per trasportare delle attrezzature. Sono stati poi identificati i ragazzi presenti ai fini di accertarne le responsabilità.
Per evitare che altri giungessero alla festa non autorizzata, il Comune di Santa Luce ha emesso una apposita ordinanza per chiudere la strada di accesso al parco eolico.
Ieri mattina, 11 settembre, i Carabinieri di Volterra, alla guida del Tenente Marco Sannino, neo Comandante della Compagnia hanno deferito in stato di libertà per invasione di terreni 23 persone, per la maggior parte provenienti dalle provincie di Bolzano, Trento e Belluno. Fra questi è stato individuato come responsabile dell’organizzazione un giovane, F.M. le iniziali, classe 1985, residente a Bolzano.
I 23 giovani sono quindi stati denunciati dai Carabinieri all'autorità giudiziaria per il reato di invasione di terreni.

La sinergica collaborazione tra i vari enti intervenuti, la rapidità di attuazione e gestione dell’intervento dell’Arma dei Carabinieri, ha permesso di stroncare sul nascere una “infelice iniziativa”, peraltro in una area demaniale protetta e senza le necessarie autorizzazioni.



Maltempo, il Sieve esonda a Pontassieve: strade allagate e auto sommerse

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Cronaca

Cronaca

Cronaca