Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 18:05 METEO:VOLTERRA13°  QuiNews.net
Qui News volterra, Cronaca, Sport, Notizie Locali volterra
lunedì 01 marzo 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Milano, rissa scoppiata alla Darsena tra lanci di bottiglie e scazzottate

Attualità mercoledì 19 novembre 2014 ore 15:10

I lupi colpiscono ancora in Val di Cecina

Un gregge vittima di un attacco dei predatori: 9 le pecore ferite, 2 trovate morte e 2 scomparse; gli allevatori sono in ginocchio



CASTELNUOVO VAL DI CECINA — "Non bastava la difficile situazione che il settore della zootecnia sta attraversando: adesso tornano anche i lupi e noi siamo sempre più soli con i nostri problemi". Sono parole amare quelle usate da un giovane allevatore nel commentare l'attacco subito dal suo gregge le notti scorse, nelle campagne al confine dei Comuni di Castelnuovo Val di Cecina e Pomarance.

Al mattino, quando i pastori dell'azienda agricola si sono recati al pascolo, hanno subito notato che c'erano alcune pecore ferite, alcune avevano percorso anche qualche centinaia di metri. Il bilancio è di 9 capi feriti, 2 dispersi e 2 trovati morti in una zona impervia, distante da dove il gregge stava pascolano. "Questo ci fa pensare - spiegano gli allevatori - che i lupi abbiano agito in branco, rincorrendole a lungo e facendole disperdere, una cosa che accade quando non c'è un predatore solo e quindi il cane pastore che era lì non ha potuto fare nulla".

Al danno dei capi persi e feriti, si aggiunge, dunque, quello legato allo shock subito: le pecore gravide a causa del trauma potrebbero abortire ed inoltre si interrompe la produzione di latte. "Quando al mattino sono arrivato - racconta il pastore - erano veramente impaurite e ci vorrà un po' perché si riprendano".

I titolari dell'azienda, a conduzione familiare con sede nel Comune di Castelnuovo e che conta circa un migliaio di capi, hanno avvertito i veterinari della USL per denunciare l'accaduto, come previsto dalle procedure.  Adesso, dopo il sopralluogo del veterinario, attenderanno a lungo i rimborsi previsti dalla Regione Toscana, "sempre se i soldi ci saranno anche quest'anno" spiegano.

"Le nostre pecore - raccontano gli allevatori - negli ultimi tempi non avevano subito attacchi, ma alcuni mesi fa i lupi avevano preso di mira il gregge di un'altra azienda vicina". "Quello che chiediamo - concludono - è di non essere lasciati soli: per noi questi attacchi sono un problema che si aggiunge alla gravissima crisi che il settore zootecnico sta attraversando, senza nessun intervento da parte delle istituzioni che sembrano ignorarci".

Alessandra Siotto
© Riproduzione riservata

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

CORONAVIRUS

Cronaca

Cronaca

Attualità