Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 12:34 METEO:VOLTERRA19°  QuiNews.net
Qui News volterra, Cronaca, Sport, Notizie Locali volterra
sabato 16 ottobre 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Putin scocciato con la reporter Usa: «Lei è una bella donna ma non ascolta»

Cultura martedì 16 dicembre 2014 ore 10:40

Mostra personale di Giuggioli a Larderello

Venerdì l'inaugurazione con un vernissage curato da Renato Frosali. La mostra resterà aperta per un mese presso i locali del circolo La Terrazza



POMARANCE — Si entra direttamente a contatto con la chiave di svolta, il cambiamento già in progress, di una ricerca visiva che si muove con elegante disinvoltura, e suggestione neo-classica, in un singolare ambiente analitico ed onirico, sull’arcano confine fra individuale e universale.

L’artista è Giuliano Giuggioli, raffinatissimo esploratore delle sue stesse dimensioni dell’impossibile: il maestro di Follonica, introdurrà, nel villaggio industriale di Larderello presso l’ampia sala espositiva del caffè La Terrazza, gli esiti più recenti della propria produzione pittorica, nella personale Nuovi percorsi creativi - L’evoluzione del surrealismo di Giuliano Giuggioli.
L'esposizione è organizzata a cura di Mario Andrei,gallerista di Impara L’Arte, che sarà inaugurata venerdì 19 dicembre 2014, alle ore 17.

Un vernissage dove l’arte prende la scena totale: poiché insieme al Giuliano Giuggioli, un altro artista ricercatore, presente alla 54esima Biennale di Venezia, il pomarancino Renato Frosali, presenterà l’esposizione dal punto di vista della didattica dell’opera creativa.

Dalla forza plastica scultorea in contesto pittorico. Potente come il più celebre dei De Chirico, visionario come Arnold Böcklin, e Lewis Carroll in letteratura, Giuggioli definisce le sue figure antropomorfe con sensualità ed eleganza attuali, in un’atmosfera sospesa, trasfigurata di persistente luce eterna.

Nato nel borgo di antichissime origini etrusche Vetulonia, in provincia di Grosseto, classe 1951, residente a Follonica, Giuggioli si forma secondo “un iter consueto in altri tempi”: da autodidatta di talento, apprende i segreti di “tutte le tecniche pittoriche e di stampa frequentando assiduamente le botteghe, le stamperie e i cantieri artistici, formandosi una solida cultura generale e soprattutto professionale”. Tele ad olio, sanguigne, tecniche su carta e legno, affreschi, murales, ceramiche, acqueforti, serigrafie e litografie, ne scandiscono la raffinata e spettacolare cifra stilistica.

La mostra, organizzata da Galleria Impara L’Arte e Ciclat Valdicecina, in via Fucini, 19, resterà aperta ai visitatori fino al 19 gennaio 2015, negli orari di apertura del Caffè: da lunedì a venerdì dalle 7 alle 14,30 e dalle 16 alle 20; il sabato e la domenica dalle 8 alle 12,30 e dalle 16 alle 22,30.

Info: Caffè 0588 67247; Galleria Impara L’Arte: 329 7374072, marioandrei52@gmail.com, www.imparallarte.it.      

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Il dettaglio per Comune di residenza delle nuove positività al coronavirus accertate nelle ultime 24 ore sul territorio provinciale
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Federica Giusti

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Cronaca

CORONAVIRUS

Attualità