Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 21:20 METEO:VOLTERRA13°18°  QuiNews.net
Qui News volterra, Cronaca, Sport, Notizie Locali volterra
martedì 27 settembre 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Elezioni, c'è una novità e un solo vincitore: ora è il tempo della responsabilità

Attualità giovedì 23 dicembre 2021 ore 10:45

Il comitato GeotermiaSì fa il punto

Vista di Larderello (foto di repertorio)

Giunto al quarto anno di attività, il gruppo costituito per sostenere l'energia geotermica lancia un appello in vista del rinnovo delle concessioni



POMARANCE — "Pur in mezzo alle difficoltà dovute al periodo che stiamo attraversando, prima tra tutte quella di non poter far sentire la nostra voce attraverso eventi e manifestazioni pubbliche, ci sforziamo di contribuire alla causa della geotermia come fonte sostenibile e rinnovabile". Comincia così il resoconto del comitato GeotermiaSì, che a quattro anni dalla propria nascita fa il punto della situazione.

"Dovendo fare un bilancio di questi anni di attività dobbiamo dire, purtroppo, che gli obiettivi che ci eravamo prefissati al momento in cui ci siamo costituiti, per primo quello del ripristino degli incentivi alla geotermia industriale, sono ancora lì da raggiungere . hanno spiegato - come ancora poco è dato sapere rispetto ad un altro tema che diventa sempre più pressante man mano che ci avviciniamo alla scadenza del 2024, quello del rinnovo delle concessioni".

"Va detto, comunque, che dopo un lungo periodo di stop, si è ripreso a parlare con forza di geotermia, sia a livello scientifico che politico. A Larderello, infatti, si è svolto un importante convegno riguardante le emissioni liberate dalle centrali geotermiche, durante il quale sono emersi alcuni elementi incontrovertibili a difesa della rinnovabilità e sostenibilità dell’utilizzo dell’energia geotermica in Toscana - hanno proseguito - secondo gli autori di alcuni studi pubblicati su riviste internazionali, le emissioni di gas serra non incrementano, ma restano costanti".

"Sempre in occasione di questo convegno, l'assessora Monia Monni, oltre a riaffermare con decisione il ruolo centrale della geotermia per la transizione ecologica a livello regionale, ha anticipato i risultati dello studio epidemiologico condotto in Amiata da Ars Toscana negli scorsi anni - hanno specificato - sostenendo come l’impatto sanitario dovuto alla geotermia sia da considerarsi senz’altro compatibile con tutti i parametri di riferimento previsti".

"Nonostante il periodo difficile che stiamo attraversando, rinnoviamo ancora una volta la nostra disponibilità ad appoggiare le istituzioni dei territori geotermici e tutte le iniziative atte a raggiungere gli obiettivi che ci siamo prefissati - hanno concluso - infine, stiamo apprezzando molto il rinnovato interesse che alcune amministrazioni locali sono tornate a manifestare in questi giorni verso le questioni aperte in geotermia e, per questo, oltre ad auspicare una ritrovata unità istituzionale, vogliamo rinnovare primi tra tutti ai sindaci dei Comuni geotermici e i loro collaboratori, ma anche a a tutti i cittadini interessati, l’invito a entrare a far parte di GeotermiaSì".


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Ecco dove sono rimasti i 'baluardi rossi' dopo le politiche 2022, con il centrodestra trainato da Fratelli d'Italia vittorioso in Italia e in Toscana
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Gianni Micheli

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Politica

Attualità

Politica

Politica