Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 18:15 METEO:VOLTERRA11°  QuiNews.net
Qui News volterra, Cronaca, Sport, Notizie Locali volterra
martedì 13 aprile 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Lo dicono i Lincei- Perché serve una distribuzione globale dei vaccini?

Attualità venerdì 08 agosto 2014 ore 07:50

Serrazzano festeggia il suo cardinale

Agostino Vallini, Cardinale Vicario della Diocesi di Roma, stretto collaboratore di Papa Bergoglio, è tornato nel suo paese natale per celebrare i 50 anni di sacerdozio ed i 25 di episcopato



POMARANCE — Alle 10,30 la piccola chiesa nel borgo di Serrazzano era già gremita e c'era Elsa, la colonna portante della parrocchia, che a 91 anni correva per gli ultimi preparativi in attesa della Santa Messa. Carabinieri in alta uniforme, chierichetti e sacerdoti, cittadini emozionati nel piccolo paese del Comune di Pomarance, per salutare il cardinale Agostino Vallini, uno dei 118 elettori del conclave di Papa Bergoglio, che ieri mattina, 7 agosto, ha celebrato a Serrazzano, il suo paese natale.

Il cardinale Vallini ha celebrato la Messa nel piccolo borgo della Val di Cecina che conta poco più di 350 abitanti, in occasione della festa di San Donato, patrono del paese ed ha così ricordato i suoi 50 anni di sacerdozio ed i 25 di episcopato. E' stato salutato con affetto dai 'serrazzanini', dal sindaco di Pomarance Loris Martignoni, dal Vescovo di Volterra Monsignor Alberto Silvani, da Don Tommi, dall'amico Don Carlo di Volterra che è stato parroco a Serrazzano per 36 anni e da Don Renzo, sacerdote della Parrocchia. Non potevano mancare i Carabinieri, tra cui il Comandante provinciale Andrea Brancadoro, dato che il padre di Agostino Vallini era un Maresciallo dell'Arma che fu deportato in Germania durante la seconda Guerra Mondiale. L'arcivescovo, cardinale Vicario del Papa della Diocesi di Roma è nato proprio in una caserma, a Poli, in Provincia di Roma, il 17 aprile 1940, dove il padre stava prestando servizio.

Il Cardinale, accanto a Papa Francesco il giorno della sua elezione quando si è affacciato per la prima volta in Piazza San pietro, con la sua visita ha dimostrato il forte legame con il suo paese di origine ed è stato mercoledì a pregare al cimitero sulla tomba dei suoi familiari che lì riposano. Nel pomeriggio di ieri, dopo la Santa Messa, ha incontrato i fedeli e tutta la comunità di Serrazzano nel parco pubblico dei castagni.

Alessandra Siotto
© Riproduzione riservata

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Emergenza Covid, i nuovi casi sono relativi a tre piccoli Comuni del territorio. La situazione negli ospedali di Pontedera e Cecina
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicolò Stella

Ultimi articoli Vedi tutti

CORONAVIRUS

Cronaca

Sport

Cronaca