QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
VOLTERRA
Oggi 18°30° 
Domani 18°28° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News volterra, Cronaca, Sport, Notizie Locali volterra
lunedì 17 giugno 2019

Attualità martedì 17 novembre 2015 ore 17:38

E' vivo il borgo medievale con 28 abitanti

L'amministrazione comunale ha incontrato i residenti di Montemiccioli. Servono alcuni interventi, come il rifacimento della strada e l'illuminazione



VOLTERRA — "Stare tra la gente e raccogliere idee e proposte è vitale per un'amministrazione". Commenta così in una nota il sindaco di Volterra Marco Buselli l’incontro che si è svolto lo scorso 13 novembre nel borgo di Montemiccioli

"Il borgo conta 28 anime e si trova ad una delle estremità del Comune di Volterra – spiega il primo cittadino - Ci siamo trovati in un'abitazione privata, in una stanza messa gentilmente a disposizione da parte di una famiglia del luogo. I presenti erano 18/19, ossia quasi tutto il borgo".

All'incontro era presente per l'amministrazione anche il consigliere Massimo Fidi che ha illustrato il nuovo sistema della differenziata, che partirà a breve, e raccolto le segnalazioni dei cittadini presenti.

Al centro dell’incontro le priorità indicate dalla popolazione tra le quali: il rifacimento della strada di accesso al borgo, l’illuminazione e la raccolta differenziata, la connettività, i servizi e l'ammodernamento della SR68.
Il recupero della Torre di Montemiccioli, estremo avamposto che si affaccia sulla Val d'Elsa, è stato poi un tema molto discusso. Tutti i presenti hanno espresso la volontà di far qualcosa per l'antico relitto, ed hanno gradito l'idea del sindaco di coinvolgere il Fai nel recupero. 

"Una signora, che non ha potuto partecipare all'incontro - spiega  Buselli - mi ha scritto una mail, evidenziando le criticità da risolvere nel borgo medioevale". "La partecipazione è avvenuta tutta tramite passaparola ed è stata molto gradita - prosegue il sindaco - con interventi ed un dibattito che si è sviluppato fino a mezzanotte; c'erano sia i giovanissimi, ma anche la signora più anziana del paese, di 85 anni, con le sue splendide memorie e coi propri ricordi. Il commento più bello è stato quello di un signore che ci ha detto che era residente dal 1987 a Montemiccioli, e che non c'era mai stato niente del genere".



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Cultura

Politica

Cultura