QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
VOLTERRA
Oggi 21°23° 
Domani 20°30° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News volterra, Cronaca, Sport, Notizie Locali volterra
mercoledì 21 agosto 2019

Attualità martedì 05 aprile 2016 ore 15:00

"Osservatorio turistico, un esempio da seguire"

Buselli propone l'osservatorio sul turismo ai vicini

Il sindaco Buselli invita Pomarance, Montecatini e Castelnuovo a seguire l'esempio volterrano. Obiettivo: costruire il primo nucleo intercomunale



VOLTERRA — "Sarebbe importante che i Comuni della Val di Cecina fossero tutti osservatori turistici di destinazione (Otd) così da fare un protocollo tra i nostri Comuni e arrivare a costituire il primo nucleo di territorio intercomunale in Toscana". A dirlo è il sindaco del Comune di Volterra Marco Buselli che invita "Le amministrazioni di Pomarance, Montecatini e Castelnuovo Val di Cecina a fare il passo che noi abbiamo fatto a inizio anno".

Il ruolo dell’Otd è quello di fare l’autovalutazione della destinazione, monitorare nel tempo gli impatti turistici sul territorio e individuare le azioni necessarie ad aumentare la competitività e sostenibilità turistica di Volterra con particolare attenzione alle 10 tematiche di riferimento della metodologia della Rete europea NecsTour.

Gli amministratori volterrani hanno già cominciato a sondare il terreno, parlando con i vicini, per costruire una rete basata sulle possibilità offerte dall'osservatorio.

"Nella società moderna i cambiamenti e la capacità di adattarsi devono essere fulminei - aggiunge l’assessore al turismo Gianni Baruffa - Nel turismo in questo ultimo periodo sta davvero cambiando tutto il sistema. È importante che la politica dia risposte certe e veloci, da qui parte il mio invito ai territori limitrofi a diventare Otd".

Secondo Baruffa l'osservatorio permette di avere "Strategie e visione del turismo con dati certi e soprattutto con la collaborazione degli stakeholder. Volterra e la Val di Cecina potrebbero essere un esempio da seguire e elaborare politiche di area per quanto riguarda il turismo".

"Ovviamente ogni comune può anche avere altri enti locali come riferimenti sul turismo - puntualizza l'assessore - noi stiamo dialogando da un po' sia con la Val d’Elsa sia con la Val di Cornia e la costa fino a Piombino. Questo sarebbe un importante passo per mettere a regime alcuni attrattori importanti e un territorio unico nel suo genere. Sono sicuro - conclude Baruffa - che i miei colleghi sapranno sfruttare un’occasione così importante per il bene del nostro territorio".



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Politica

Attualità

Cronaca

Cronaca