QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
VOLTERRA
Oggi 15°20° 
Domani 13°23° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News volterra, Cronaca, Sport, Notizie Locali volterra
mercoledì 17 ottobre 2018

Imprese & Professioni lunedì 08 ottobre 2018 ore 11:40

A Volterra arriva il raduno delle Tesla

​Sabato 10 Novembre a Volterra nel corso del primo pomeriggio ci sarà il raduno di alcune auto davvero eleganti nel design ma incredibilmente silenziose e per di più con un impatto ambientale vicino allo zero.



VOLTERRA — Stiamo parlando delle auto elettriche Tesla che si ritroveranno in piazza XX Settembre per una delle tappe del “5th International Chianti Weekends With Tesla“.

L'evento realizzato grazie alla Pro Volterra vedrà esposte 12 modelli di auto Tesla dell’associazione no profit “Tesla owners Italia”, mentre in Sala Melani di Torre Toscano, dalle 15 e 30 alle 17 e 30, si parlerà in un convegno di Tesla e di mobilità elettrica.

Le auto Tesla non sono per tutte le tasche ma si sta diffondendo sempre di più la tendenza degli automobilisti ad acquistare auto a minore impatto ambientale. In Toscana in particolare vanno davvero bene le vendite di mezzi a GPL e Metano che non sono "puliti" come l'elettrico ma indubbiamente incidono notevolmente meno sulla qualità dell'aria rispetto a benzina e diesel.

Qualunque sia il tipo di auto posseduto, anche la manutenzione ha la sua grande importanza per impattare il meno possibile sull'ambiente. Alcuni pezzi di ricambio sono davvero fondamentali e non per forza bisogna spendere un patrimonio. Esistono siti Internet come www.PezzidiRicambio24.it che offrono pezzi dedicati a tutti i modelli di auto presenti e passati di ogni marca con prezzi contenuti a cui spesso si aggiungono offerte speciali a tempo. Inoltre per taluni ricambi si può anche fare a meno di chiamare in casa un meccanico e fare tutto in completa autonomia.

Merita una nota d'orgoglio, un primato della nostra regione Toscana che ha il parco auto con l'età media più giovane d'Italia. Il primo posto in questa competizione significa quasi automaticamente che i mezzi inquinano meno perché più recenti e tecnologicamente più evoluti.

Ovviamente c'è ancora tanto da fare in Toscana a breve, medio e lungo termine. L'obiettivo finale ma non perseguibile in tempi rapidissimi nella nostra regione così come in tutto il mondo è giungere ad un impatto vicino allo zero. Per fare questo le auto elettriche dovrebbero divenire la maggioranza del parco auto se non essere le uniche a poter circolare. Tutto questo attualmente non è attuabile con i costi e le limitazioni di autonomia che questo tipo di vetture ha ma la strada intrapresa non può che essere questa.

Ed il tracciato solcato vale anche per il trasporto merci. Per la prima volta in Italia infatti si sta adottando sulla A35 Brebemi la sperimentazione di camion elettrici alimentati come i filobus. Si tratterà attualmente di un tratto di soli 6 chilometri esattamente tra i caselli di Romano di Lombardia e Calcioma se la prova darà dei buoni frutti si procederebbe alla totale elettrificazione della A35 e alla commercializzazione dei mezzi Scania con un motore elettrico che si alimenta direttamente dalla linea sospesa sopra la corsia di marcia, a 600-750 Volt. Una volta finita la linea, i camion si sganciano e possono funzionare tramite una batteria al litio o anche con motore a combustione.



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Spettacoli

Attualità