QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
VOLTERRA
Oggi 19°25° 
Domani 19°23° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News volterra, Cronaca, Sport, Notizie Locali volterra
martedì 24 settembre 2019

Politica martedì 27 maggio 2014 ore 22:04

Amministrative in Val di Cecina: un voto che ha scosso il Pd locale

Il grande successo alle europee non basta: la sinistra in Val di Cecina è ai minimi storici in termini di governo locale



Non cambia la geografia politica a Volterra, in Val di Cecina e nei colli Marittimi pisani: le elezioni del 25 maggio hanno visto riconfermate tutte le amministrazioni uscenti, ad eccezione di Guardistallo, dove ha prevalso una lista civica sul centro sinistra.
Un risultato inatteso, soprattutto per il centro sinistra, che ha tenuto solo a Monteverdi, con un grande successo di Giannoni, e Montescudaio, dove Simona Fedeli, assessore uscente, succede per il centro sinistra a Pellegrini ed è l'unica donna sindaco del territorio.
Il PD, che alle europee ha registrato in provincia di Pisa un record attestandosi al 54,56 % (nel 2013 alle politiche era al 36,6% e alle europee del 2009 al 38,62%) adesso deve interrogarsi su cosa non abbia funzionato nel territorio. E i vertici locali, a quanto si apprende, pare lo stiano già facendo, pensando in qualche caso alle dimissioni da incarichi politici ed istituzionali.
La riconferma delle liste civiche può essere letta come frutto del riconoscimento da parte degli elettori del buon lavoro svolto, ma sicuramente ci sono delle ragioni che testimoniano una distanza tra il Partito ed il territorio che i numeri possono aiutare a capire.
Volterra. Il Pd alle europee ha preso 3.784 voti, pari al 58,79 %, guadagnando oltre 1000 voti rispetto al 2009 e quasi 1000 anche rispetto al 2013. Eppure la coalizione di centro sinistra di Paterni, che oltre al Pd era appoggiata anche da Sel, Idv, Rifondazione Comunista, si è fermata a 2.759. Con 237 voti in meno rispetto alla lista civica di Buselli, che invece ha guadagnati 234 voti in più rispetto al 2009, nonostante la costola di Progetto Originario fuoriuscita da Uniti per Volterra, avesse presentato una propria lista che ha raccolto 733 voti, evidentemente sottraendoli più a Paterni che a Buselli. Un risultato che premia il sindaco uscente e condanna il Pd locale e tutta la sinistra volterrana a prendere coscienza di un altro fallimento politico, dopo quello di Rosa dello Sbarba nel 2009.
Pomarance. La rielezione di Martignoni di Insieme per Cambiare non è stata certo un risultato inatteso; non ci si attendeva però un consenso così largo e trasversale. La lista di Garfagnini, sostenuta da Pd, Sel e Psi, si è fermata a 1072 voti, contro i 2399 di Insieme per Cambiare, ma soprattutto con 600 voti in meno rispetto al 2009 quando il centro sinistra di Maggi era stato battuto da Martignoni. Alle europee il Pd stravince con il 63,73 %, con circa 500 voti in più rispetto al 2009 e alle politiche del 2013.
Significativo anche il dato delle preferenze: i migliori 3 della coalizione di centro sinistra sono tutti giovani. Entreranno, infatti, in consiglio comunale Dario Calvani, classe '89, Melissa Cenerini '87 e Chaia Ghilli dell'84.
Castelnuovo Val di Cecina. Il Pd alle europee ha preso 650 voti pari al 49,92 %, con ben 150 voti in più rispetto al 2009 ed oltre 100 in più rispetto alle politiche del 2013. Eppure, quella del sindaco uscente Ferrini e della lista civica è stata una vittoria schiacciante: 836 voti contro i 498 della lista di centro sinistra di Rossi. Nel 2009 la lista di Ferrini aveva preso 751 voti, contro i 573 del centro sinistra ed i 153 di Rifondazione Comunista. Alle ultime amministrative non è bastata la coalizione tra Pd e Rifondazione che insieme perdono oltre 200 voti.
Casale Marittimo. Burchianti della lista civica Per Casale ha quasi raddoppiato i consensi rispetto al 2009: 290 voti cinque anni fa, 437 oggi. La lista dei democratici si ferma a 237, ma alle europee il Pd ne prende 313.
Guardistallo. A Guardistallo la lista civica del socialista Ceccarelli ha strappato il Comune al centro sinistra per un solo voto. Un risultato inatteso visto che il centro sinistra nel 2009 aveva vinto con il 63,01 %. Il Pd alle europee guadagna oltre 100 voti rispetto al 2009 e oltre 150 rispetto alle politiche del 2009.

Servizio Video: il Pd conquista 158 comuni su 204 in Toscana
Ferrucci sul risultato del Pd in Tosacana


Tag

Giornata mondiale dell'Alzheimer: cosa si prova quando gli oggetti non hanno più senso?

Ultimi articoli Vedi tutti

Politica

Attualità

Spettacoli

Cronaca