Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 20:30 METEO:VOLTERRA19°27°  QuiNews.net
Qui News volterra, Cronaca, Sport, Notizie Locali volterra
domenica 01 agosto 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Crolla a peso morto alle parallele: Simon Biles spiega i «twisties» con un video su Instagram

Attualità sabato 04 luglio 2015 ore 18:05

Buselli su Smith: la lancetta scorre velocemente

Entro il 25 si farà il Consiglio comunale aperto per "sensibilizzare tutte le forze politiche alla necessità di cercare e trovare soluzioni"



VOLTERRA — Il sindaco di Volterra Marco Buselli torna in una nota stampa sulla vertenza della Smith Bits, dopo l'ultima assemblea pubblica del 2 luglio a Saline che  "è stata molto toccante e partecipata ed era un passaggio necessario, dopo i fatti di Roma".

Il primo cittadino chiarisce che c'è l'impegno di Fondazione e Cassa Crv, oltre che del sindaco di Pomarance sulla vicenda, assenti all'incontro pubblico di Saline. "Sia la Cassa di Risparmio che la Fondazione hanno partecipato ad incontri assieme alla Regione Toscana; è chiaro che il ruolo è diverso, per stessa natura dei due Enti - spiega Buselli - Anche sull'assenza del sindaco di Pomarance vorrei rassicurare: è con noi, nella lotta per mantenere in piedi lo stabilimento e salvare posti di lavoro".

Buselli poi annuncia che "il Consiglio comunale aperto di zona si farà entro il 25 luglio ed è una cosa completamente diversa dal 'tavolo' con Enel, Eni e Schlumberger, da non confondere e su due piani completamente diversi".

Il sindaco cita il verbale redatto al Mise in occasione dell'incontro del 24 giugno con l'amministratore delegato della Smith: 'le Istituzioni (quindi i Comuni presenti), Regione Toscana e Ministero dello Sviluppo Economico, hanno proposto di aprire un confronto tra l'azienda Smith unitamente alla Capogruppo Schlumberger, con i produttori di energia nazionali (Eni ed Enel), per verificare la possibilità di implementare attività da portare nel sito o nell'area, per favorire la crescita occupazionale e/o la ricollocazione del personale". 

"Rossi ha formulato la proposta di un tavolo con questi soggetti - dichiara Buselli - e proprio da quella sede, al Mise, è venuta l'esigenza di agire velocemente, perchè la lancetta comunque continua a scorrere e dal 25 luglio si creeranno condizioni diverse, oltre al fatto che lo stabilimento non sarà più lo stesso". "Per questo l'idea di un Consiglio Comunale aperto di zona - chiarisce il sindaco -  anche per rendere conto alla cittadinanza dei nostri territori di quel che si fa, ma soprattutto per sensibilizzare tutte le forze politiche alla necessità di cercare e trovare soluzioni ed iniziare a 'mettere le gambe' a queste soluzioni in tempi brevi. Se le soluzioni escono quando magari iniziano a portar via i macchinari, può essere tardi".

"Al Consiglio aperto, cui peraltro molti sindaci, ma anche tre Consiglieri regionali del Partito Democratico, ad esempio, hanno già deciso con entusiasmo di aderire - illustra Buselli - se non potrà esserci il Presidente, ha garantito che comunque verrà qualcuno che lo rappresenterà".

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Diramata una allerta meteo in codice giallo per domani, domenica 1 Agosto. Temporali nella prima parte di giornata, poi vento forte e mareggiate
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Federica Giusti

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Cronaca

Attualità

CORONAVIRUS