comscore
QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
VOLTERRA
Oggi 10°19° 
Domani 16° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News volterra, Cronaca, Sport, Notizie Locali volterra
domenica 05 aprile 2020
corriere tv
Coronavirus, niente più voli sopra l'Italia: il videoconfronto con il 2019

Attualità mercoledì 25 novembre 2015 ore 15:47

Geotermia, cosa accadrà al permesso di ricerca?

Il comitato Montecastelli viva: "l'iter del progetto è ancora in corso, la società deve adempiere alle richieste di integrazioni e chiarimenti"



CASTELNUOVO VAL DI CECINA — Giovedì 19 novembre, nella sede del Consiglio regionale a Firenze si è svolto un incontro tra il consigliere Leonardo Marras, capogruppo del Pd per la Toscana, e alcuni rappresentanti del comitato Montecastelli viva.

L'argomento trattato è stato il futuro dell'area di Montecastelli Pisano, frazione del Comune di Castelnuovo Val di Cecina, in relazione alle prospettive di sfruttamento geotermico in Toscana. Sul territorio intorno al borgo, lo ricordiamo, c'è un progetto per la realizzazione di pozzi esplorativi e in futuro anche forse di una centrale, da parte della società Magma Energy. Accanto a questo percorso, nell'ambito dei permessi di ricerca per la geotermia a livello regionale, riguarda Montecstelli anche un altro permesso di ricerca sperimentale la cui istanza è stata presentata a livello ministeriale.

I membri del comitato a Marras hanno "illustrato l'attuale assetto socio-economico dell'area, sottolineato come l'amministrazione comunale abbia, conformemente al proprio piano urbanistico, espresso parere tecnico negativo al progetto di Magma, ma anche paventato l'eventualità che ciò non sia utile a fermare per sempre un radicale cambiamento di indirizzo del territorio".

"Il Consigliere, pur confermando la centralità della geotermia nei piani energetici della politica avario livello - spiegano i cittadini del comitato - ha dichiarato l'imminenza di norme regionali più stringenti e oculate per i progetti di ricerca e coltivazione di risorsa geotermica; norme che non potranno non tenere conto del recente PIT, delle volontà del territorio e di una comprovata affidabilità delle società proponenti".

"La realizzazione del progetto Mensano (così è denominato il permesso che riguarda anche Montecastelli ndr) rimane dunque, allo stato attuale, atto amministrativo in corso - illustrano da Montecastelli viva - anche se tecnicamente condizionato dalla possibilità che la società proponente riesca o meno ad adempiere alle richieste (oggettivamente significative) di integrazioni e chiarimenti recentemente formulate dal Settore Via della Regione Toscana".

"La sensazione è quella che la politica sia stata stimolata ad una riflessione più attenta sugli effetti che un'affrettata incentivazione alla ricerca geotermica potrebbe comportare - concludono dal comitato - È innegabile che ciò sia motivo di cauto ottimismo".

Il comitato nell'occasione ricorda che per il 29 Novembre alle 16 a Montecastelli nella Sala 'L'Orto del Prete' è convocata l'assemblea dei promotori. All'ordine del giorno: lettura e approvazione del verbale della seduta precedente, resoconto dell'attività svolta, pianificazione dei prossimi interventi, rinnovo delle adesioni, varie ed eventuali, A seguire una merenda d'autunno aperta a tutti.



Tag
 
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Cronaca

Attualità

Cronaca