QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
VOLTERRA
Oggi 19°25° 
Domani 19°23° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News volterra, Cronaca, Sport, Notizie Locali volterra
martedì 24 settembre 2019

Attualità giovedì 19 marzo 2015 ore 13:00

Il peperoncino di Rita da Bibbona a Roma

La giunta comunale consegnerà un premio all'imprenditrice Salvadori, regina del piccante che ha portato le sue specialità oltre i confini toscani



BIBBONA — La sua ricetta più conosciuta è la “Bibbonata”: tra gli ingredienti pasta fresca, olio extravergine di oliva e peperoncini freschi Scotch Bonnet o Erotico. Già solo nel nome di questo piatto prelibato si capisce come il “Premio Bibbona” sia ampiamente meritato per l’imprenditrice Rita Salvadori.

Il riconoscimento simbolico è assegnato dal 2008 dalla giunta comunale al concittadino in grado di portare il nome di Bibbona in Italia e al di fuori dei confini nazionali. Dopo i punti vendita di Castagneto Carducci e Volterra, infatti, è stato aperto anche quello nel cuore di Roma, a due passi dal lungo Tevere e a meno di due chilometri dal Colosseo. 

Rita Salvadori ha il cuore della sua azienda proprio a Bibbona: quattro ettari coltivati con metodo biologico/biodinamico. Peperoncino, ovviamente ma non solo: ortaggi, oliveto (prodotto della tradizione di famiglia), frutteto e molto altro nei suoi terreni. Il cuore della produzione, dunque, a Bibbona, ma la capacità di farsi apprezzare per un prodotto solo all’apparenza di nicchia come il peperoncino arriva in tutto il mondo. Nessun tipo di additivo, colorante e conservante per un prodotto che per la prima volta permette ad una imprenditrice di ricevere il “Premio Bibbona”.
Rita Salvadori, infatti, è la seconda donna premiata nelle otto edizioni dopo la pittrice Daniela Caciagli. La “regina” del peperoncino è l’esempio che meglio incarna l’impegno per investire per promuovere il territorio. Il rispetto del territorio, poi, è stata la prima e più difficile sfida di Rita Salvadori: una sfida vinta mantenendo i principi il microclima e la fauna locale e portando, in ogni occasione, anche televisiva, il nome di Bibbona nel mondo. E Peperita resta come una delle eccellenze migliori che il territorio bibbonese possa avere.
La consegna della targa avverrà domenica 29 marzo a partire dalle ore 18 presso il teatro “La Palestra” di Bibbona. L’organizzazione, come sempre, è del Lamb e Daleth Concerti che curerà anche il concerto con protagonisti i componenti dell’orchestra filarmonica di Bibbona.
Ecco l’elenco dei vincitori del Premio Bibbona delle precedenti edizioni. 2008: Giuseppe Grandi, musicista; 2009: Daniela Caciagli, pittrice; 2010: Carlo Cigni, cantante; 2011: Paolo Bettini, ciclista; 2012: Luciano Zazzeri, chef; 2013: Luciano Oberdan Campatelli, poeta; 2014: Maurizio Morganti, musicista; 2015: Rita Salvadori, imprenditrice.



Tag

Giornata mondiale dell'Alzheimer: cosa si prova quando gli oggetti non hanno più senso?

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Spettacoli

Cronaca

Attualità