QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
VOLTERRA
Oggi 21°22° 
Domani 21°31° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News volterra, Cronaca, Sport, Notizie Locali volterra
domenica 25 agosto 2019

Cronaca mercoledì 21 gennaio 2015 ore 14:03

Compra PlayStation on line ma è una truffa

La vittima è un 35enne di Castellina Marittima: aveva pagato per la console che non è mai arrivata. Denunciati due giovani di Pescara



RIPARBELLA — La vicenda risale al mese di ottobre: un 35enne di Castellina Marittima cerca sul web di acquistare una Console PlayStation 4. Trova un annuncio estremamente vantaggioso sul noto sito di annunci privati privati Subito.it: un inserzionista proponeva la console al vantaggioso prezzo di 250 euro, considerando che in un qualsiasi negozio il prezzo oscilla intorno ai 500 euro.
L’uomo interessato all'acquisto ha contattato telefonicamente gli inserzionisti che si sono dimostrati subito disponibili a chiudere l’affare, fornendogli un numero di carta Postepay dove accreditare la cifra cosa. Il 35enne, in assoluta buona fede, ha versato i 250 euro, ma sono iniziati i problemi: la console non è mai stata inviata e gli inserzionisti sono spariti.
Passate 2 settimane si è recato presso la stazione dei carabinieri ed ha denunciato il fatto. I carabinieri di Riparbella, conclusione dell’attività d’indagine, sono riusciti a risalire all’inserzionista ed al titolare della Postepay ricostruendo la vicenda. Per tali fatti sono stati deferiti in stato di libertà per il reato di truffa in concorso una ragazza 24enne ed un ragazzo 22enne di Pescara

La scoperta della truffa da parte dei militari di Riparbella è solo l'ultima delle operazioni condotte sul territorio dalla Compagnia di Volterra, guidata dal tenente Marco Sannino. Compagnia che ricorda come questo episodio dimostri ancora una volta le insidie che si nascondono dietro gli acquisti online e suggerisce alcune semplice regole da seguire. E' necessario essere estremamente prudenti quando si decide di fare queste transazioni, non facendosi abbagliare dal miraggio 'dell’affare'; acquistare solo su siti conosciuti e che forniscano garanzie sui pagamenti; verificare l’attendibilità del venditore anche attraverso eventuali feedback e commenti; al momento del pagamento controllare che la pagina abbia un URL che inizi con https e che compaia il simbolo di un lucchetto nella barra degli indirizzi o nella barra di stato in modo tale che le informazioni sul browser durante la fase di pagamento vengano criptate, per i pagamenti utilizzare solamente carte ricaricabili.



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità