QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
VOLTERRA
Oggi 17°20° 
Domani 16°22° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News volterra, Cronaca, Sport, Notizie Locali volterra
domenica 22 settembre 2019

Attualità lunedì 28 luglio 2014 ore 18:40

Da San Giusto parte la VII Marcia Francescana delle Famiglie

Il cammino spirituale coinvolgerà 31 famiglie ed arriverà a Santa Maria degli Angeli di Assisi il 2 agosto



VOLTERRA — Parte il 30 luglio alle ore 16, dalla chiesa di San Giusto a Volterra, la VII Marcia Francescana delle Famiglie, che come ogni anno arriverà a Santa Maria degli Angeli di Assisi il 2 agosto, giorno del Perdono. 
La marcia, organizzata dal Gruppo Famiglie Francescane della Toscana, in collaborazione con i frati minori, è un cammino penitenziale che si fa insieme con il coniuge e i figli per capire il vero significato del perdono, abbandonando la quotidianità familiare, riscoprendo l’essenzialità e mettendosi in gioco, in un clima di condivisione che porta a stare più attenti ai bisogni dell'altro, che si impara ad accogliere e amare.

Partecipano 31 famiglie, oltre a 2 sacerdoti, i volontari che si occupano di animazione dei bambini e della cucina: circa 140 persone in tutto che vengono non solo dalla Toscana, ma anche da altre regioni italiane e perfino dall’estero.
Ogni giorno, vista la presenza di bambini di ogni età, si percorrono a piedi non più di 6-7 km, intervallando il cammino con momenti di catechesi, preghiera e condivisione, il tutto con l’aiuto di frati e suore, che curano la parte liturgica, e volontari, principalmente giovani e terziari francescani.
Gli spostamenti più lunghi vengono affrontati in macchina.
In parallelo alla versione per le famiglie, si svolge anche la Marcia Francescana per i giovani, che quest’anno giungerà alla sua trentaquattresima edizione e partirà dalla città di Pisa il 24 luglio, per poi unirsi all’altra marcia il 2 agosto ad Assisi.



Tag

Virginia Saba, la fidanzata di Di Maio, ai giornalisti: «Ad agosto dovevate riposare, non lavorare»

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Cultura

Attualità

Attualità