Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 20:30 METEO:VOLTERRA20°34°  QuiNews.net
Qui News volterra, Cronaca, Sport, Notizie Locali volterra
domenica 01 agosto 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Crolla a peso morto alle parallele: Simon Biles spiega i «twisties» con un video su Instagram

Cultura giovedì 03 luglio 2014 ore 16:55

Installazione di Giuseppangela Campus a VolaTerrA

Nella Sala di Via Turazza di Palazzo dei Priori la personale di Enrico Pantani 'Konflitto - Anche se m’impegno non digerisco il cetriolo'



VOLTERRA — “Attingendo al serbatoio di oggetti poetici da tradurre in arte”, Giuseppangela Campus, artista dalle forti valenze socio-antropologiche, manifeste in un linguaggio pop poetico, riconduce il passato “incombente” dell’antica Volterra e le sue tragedie urbane recenti, nelle sintesi del contemporaneo, in una inedita personale che sarà inaugurata sabato 5 luglio 2014, ore 17.30, nello spazio ibrido del gusto, “VolaTerrA” di Jonni Guarguaglini, in Via Giusto Turazza 5/7.

Nella sede sperimentale consacrata al sopraffino nutrimento del corpo, si insinuano le campiture cibernetico-pittoriche dedicate al nutrimento dell’anima, nell’evento espositivo a carattere installativo “a sorpresa”, e che, fra finzione e realtà, esistenza e assenza, arte e vita quotidiana, entra nella programmazione del VolterraTeatro 2014 - “I Teatri dell’impossibile”: il Festival di Armando Punzo che “a partire dalla tragedia dei crolli delle mura medievali di Volterra”, riflette quest’anno sull’idea di “Ferita”. “Oltre la ferita visibile della terra, per avvicinarsi a quella invisibile, umana …”, “Carcere e Città” , “immaginati come un unico palcoscenico”: “luoghi in cui mettere in scena l’impossibile che si realizza attraverso l’arte: il dolore che si trasfigura in immensa bellezza”.

Così, insieme all’itinerario dipinto “in punta di mouse” da Giuseppangela Campus, il richiamo è dirimpetto, nella Sala di Via Turazza di Palazzo dei Priori, con la personale del corrosivo ed incisivo artista Enrico PantaniKonflitto - Anche se m’impegno non digerisco il cetriolo”: due eventi espositivi che, nella settimana del Festival, trasformeranno l’antica via del centro storico nel “VOL’ARTE APERITIF OPEN GALLERY” (21>27 luglio): galleria e wine bar all’unisono, per un incontro diretto fra artisti e pubblico.

In “un rammendo virtuale per recuperare questi luoghi al piacere della contemplazione”, attraverso “I tracciati a mano” che “si legano con i colori del pennello elettronico, le stesure piatte ed unite” dell’artista Campus, fanno emergere “le case, le vie, le porte, gli alberi e i paesaggi” in “geometrie essenziali” che coniugano “silenzio, attese metafisiche e melanconie in un linearismo sintetico.” Un linguaggio universale per l’invisibile tormento dell’anima collettiva, manifesto nei luoghi “minori” e nelle silenti ferite fisiche della città antica.

La personale “La Città in scena” di Giuseppangela Campus, per la rassegna “Vol’ArtE”, sarà in corso dal 5 luglio al 1 agosto 2014. Orario di apertura lun-mer 10-20; gio-dom 10-22.

Info: VolaTerrA 0588 88765, info@volaterra.it

Fonte: ufficio stampa

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Diramata una allerta meteo in codice giallo per domani, domenica 1 Agosto. Temporali nella prima parte di giornata, poi vento forte e mareggiate
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Federica Giusti

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Cronaca

Attualità

CORONAVIRUS