Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 18:10 METEO:VOLTERRA11°19°  QuiNews.net
Qui News volterra, Cronaca, Sport, Notizie Locali volterra
lunedì 17 maggio 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Morti Covid: dove mettere il miliardo di euro in pensioni che l'Inps risparmia ogni anno

Cronaca martedì 03 giugno 2014 ore 12:10

La Fondazione Cassa di Risparmio di Volterra sostiene un corso per il patrimonio archeologico

La Fondazione finanzierà un corso rivolto alla conservazione e alla valorizzazione del patrimonio archeologico che si svolgerà a Volterra presso il Siaf



VOLTERRA — La Fondazione Cassa di Risparmio di Volterra, ha deciso di sostenere finanziariamente la realizzazione del corso "Conservazione integrata e valorizzazione del patrimonio archeologico e architettonico di contesti pluristratificati".
Il corso, realizzato promosso dall'Università di Firenze da agosto a settembre 2014, si pone l'obiettivo di fornire a tecnici e ai laureati in Architettura la possibilità, attraverso un rapporto diretto con le problematiche di tutela e di conservazione di un ambiente storicamente pluristratificato, ad alta concentrazione di beni culturali, di acquisire quelle conoscenze teoriche e pratiche, indispensabili per condurre una corretta pratica di tutela, conservazione e valorizzazione del patrimonio culturale di un territorio e di una città storica.
Il corso, da svolgere prevalentemente nella città di Volterra, in accordo con gli organi periferici dei MiBAC, il Comune di Volterra e con il supporto della Fondazione della Cassa dl Risparmio di Volterra, partendo dalle necessità conservative di alcuni monumenti o rischio, vuole offrire agli allievi un'occasione di confronto fra tutti gli attori coinvolti nel processo conservativo e di valorizzazione.
Grazie a stage pratici in cantiere il corso offrirà l'occasione per cimentarsi oltre che nelle proposte progettuali anche nelle attività esecutive (cantiere scuola) su lavori di restauro dei monumenti volterrani condotte con le Soprintendenze di settore. Si prevede, dopo un primo periodo di prova di effettuare il corso anche in lingua inglese.
C'è tempo fino al 30 giugno 2014 per iscriversi ed il costo è di mille euro; tramite il contributo della Fondazione CR di Volterra verranno istituite 7 borse di studio di 500 euro l’una per gli iscritti. La Fondazione sosterrà parzialmente anche le spese di soggiorno degli iscritti presso la SIAF, la scuola di alta formazione sede di svolgimento. 
Fonte: Università di Firenze

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
I nuovi casi di positività al coronavirus, seppur pochi, diventano un campanello d'allarme se rapportati alla popolazione residente
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicola Belcari

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

CORONAVIRUS

Attualità

Attualità

Cronaca