Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 08:00 METEO:VOLTERRA17°  QuiNews.net
Qui News volterra, Cronaca, Sport, Notizie Locali volterra
domenica 24 ottobre 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
In Colombia arrestato Dario Antonio Usuga: era il narcotrafficante più ricercato del Paese

Attualità mercoledì 06 maggio 2015 ore 16:46

La Regione convocherà l'azienda Smith

Previsto già per la prossima settimana un incontro: è quanto emerge dall'incontro di stamani fra Regione, rappresentanze sindacali e sindaci



FIRENZE — Per la vertenza apertasi alla società Smith di Saline di Volterra, che mette a rischio 193 posti di lavoro, la Regione convocherà l'azienda per i primissimi giorni della prossima settimana con l'intenzione di aprire un confronto per la sospensione delle procedure di mobilità avviate e l'attivazione degli ammortizzatori sociali più appropriati, tenendo nel frattempo attiva la produzione. Questo è il primo risultato dell'incontro che si è svolto stamani, 6 maggio a Firenze presso l'assessorato regionale alle attività produttive ed al lavoro, al quale hanno partecipato l'assessore Simoncini oltre ad altri esponenti della Regione, insieme alle rsu, i sindacati e gli amministratori locali. 
Inoltre, l'assessore al lavoro ha preannunciato che in giornata avrebbe informato i Ministri del Lavoro e dello Sviluppo Economico dei problemi della Smith anche in relazione alla presenza di altri siti produttivi afferenti al gruppo Usa nel nostro Paese, sottolineando il valore fondamentale che l'insediamento di Saline ha per la Val di Cecina. Lo scopo è quello di chiedere, anche da parte di Simoncini, un interessamento del Governo nazionale.
"La Regione - si legge in una nota - è intenzionata ad ottenere il tempo necessario all'individuazione di possibili acquirenti per le attività di Saline e per le competenze di altro profilo possedute dalle maestranze della Smith".

"Dall’incontro di questa mattina - spiega il sindaco di Volterra Marco Buselli - è emersa la necessità di convocare l’azienda in tempi brevissimi, mantenere la coesione con le Rsu e le organizzazioni sindacali". "Sarebbe un vero e proprio disastro perdere questi posti di lavoro in un territorio come il nostro - aggiunge il primo cittadino – perciò stiamo mettendo in campo tutte le iniziative possibili con il supporto della Regione". "Tutto il territorio chiede con forza che l’azienda riveda le proprie posizioni - prosegue - abbiamo contatti con il Ministero e andremo avanti in tutti i modi possibili per evitare questo disastro anche perché la Smith di Saline rappresenta l’eccellenza non solo in Italia ma in tutta Europa, essendo l'unico stabilimento dove si fanno alcune produzioni di qualità assoluta al mondo".
"Se si può comprendere una situazione di mercato resa incerta dallo stato del prezzo del petrolio, dato la Smith produce scalpelli per perforazione - scrivono dall'assessorato regionale - è altrettanto vero che si tratta da sempre di ciclicità prevedibili e superabili senza giungere a chiusure di interi cicli produttivi".

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Prima fase di demolizione del Padiglione Carlo Livi. Si tratta di un edificio ormai fatiscente, parte della memoria manicomiale
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

CORONAVIRUS

Attualità

Cronaca