Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 08:00 METEO:VOLTERRA17°  QuiNews.net
Qui News volterra, Cronaca, Sport, Notizie Locali volterra
domenica 24 ottobre 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
In Colombia arrestato Dario Antonio Usuga: era il narcotrafficante più ricercato del Paese

Cultura martedì 22 aprile 2014 ore 09:55

Liberi tutti: sentieri per la pace nelle aree naturali protette

Trascorrere il 25 aprile con Emergency per una camminata per la pace nel suggestivo scenario delle Balze



VOLTERRA — Nove chilometri a piedi intorno a Volterra per festeggiare il 25 aprile. La passeggiata è a cura del Consorzio Turistico Volterra Val di Cecina, in collaborazione con: Fondazione Cassa di Risparmio di Volterra; Emergency; Teatro di Nascosto; Tavolo per la Pace; ANPI; AUSER; Mondo Nuovo.
Dai selciati della vecchia Via Salaiola fuori Porta Fiorentina si procederà per la Fonte all’Agnello fino a Prato d’Era per poi risalire a Montebradoni via Cortilla fino alla voragine delle Balze e all’imponente Badia camaldolese sul suo ciglio. 
Le Balze, importante sito di interesse regionale, con la Badia camaldolese, sono, infatti, lo scenario suggestivo che fa da sfondo a questa camminata fatta di paesaggi dell’anima e di incontri. Durante l’evento ci saranno interventi teatrali a cura di Teatro di Nascosto.
Il ritrovo è per venerdì 25 aprile alle ore 9 presso parcheggio n°5 di Vallebuona a Volterra. La distanza è di circa 9 chilometri e il dislivello è di 260 metri. La difficpoltà del percorso è media e la quota di partecipazione, compresa visita della Badia, è di 8 euro, gratis per i bambini fino a 14 anni gratuiti.
Presso la Badia si potrà consumare il pranzo al sacco a cura di Emergency al prezzo di 6 euro.
La prenotazione è obbligatoria; rivolgersi al Consorzio Turistico Volterra Valdicecina Valdera: www.volterratur.it

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Prima fase di demolizione del Padiglione Carlo Livi. Si tratta di un edificio ormai fatiscente, parte della memoria manicomiale
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

CORONAVIRUS

Attualità

Cronaca