Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 15:15 METEO:VOLTERRA10°18°  QuiNews.net
Qui News volterra, Cronaca, Sport, Notizie Locali volterra
domenica 16 maggio 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Juventus-Inter, i telecronisti inglesi ridono per il rigore su Cuadrado

Attualità giovedì 08 gennaio 2015 ore 10:20

Montecastelli prosegue la sua battaglia

Arriverà anche il consigliere regionale del Pd Ferrucci per incontrare i cittadini e parlare del progetto di ricerca Mensano che coinvolge anche il borgo



CASTELNUOVO VAL DI CECINA — Si è costituito ufficialmente il comitato di cittadini 'Montecastelli Viva' che vuole opporsi ai due pozzi esplorativi che la società Magma, su concessione della Regione Toscana, vuole realizzare vicino al borgo del Comune di Castelnuovo Val di Cecina per cercare il vapore geotermico.

Anche Ivan Ferrucci, capogruppo del Partito Democratico in Consiglio regionale avrebbe dato la sua disponibilità ad incontrare i cittadini. L'appuntamento dovrebbe essere per giovedì 15 gennaio alle 21 a Montecastelli Pisano, ma si attende la conferma dell'esponente del Pd in base ai suoi impegni. Ferrucci potrebbe presentare a dome dei cittadini di Montecastelli una interrogazione in Regione a proposito dei due pozzi esplorativi nell'ambito del più ampio permesso di ricerca denominato 'Mensano'.

Il Pd locale scende in campo e comunica che si svolgerà venerdì 9 gennaio alle ore 17 presso il salone sopra il circolo ARCI di Castelnuovo Val di cecina una assemblea degli iscritti, simpatizzanti ed elettori del Partito Democratico. All’ordine del giorno il permesso di ricerca Mensano e le prossime future attività geotermiche nell’area di Montecastelli.

Il comitato solleva però una nuova questione: oltre a quella di Magma, c'è un altro progetto che interessa il territorio di Montecastelli. "La società Toscogeo, il cui assetto societario è facilmente riconducibile a Magma - scrivono dal comitato - ha presentato presso il Ministero per lo Sviluppo Economico un altro progetto, denominato 'Castelnuovo', per un impianto geotermico sperimentale che potrebbe essere realizzato in preoccupante prossimità del borgo medievale". "Attualmente - aggiungono - quel progetto risulta accettato con riserva solo perché la società ha già superato la potenziale produzione di 50 Mega Watt".

"Dunque da una parte la concessione regionale Mensano, dall'altra quella ministeriale - spiegano da Montecastelli Viva - rischiano di vanificare almeno vent'anni di sapienti e ingenti investimenti (pubblici e privati) su un territorio che ha saputo fino ad ora esaltare i suoi molteplici valori".
Tra le finalità del comitato, che si è costituito il 29 dicembre, lo ricordiamo, ci sono: "la difesa delle vocazioni territoriali di Montecastelli Pisano, già riconosciute dall'art. 49 del regolamento urbanistico comunale del 2006 e dai precedenti interventi normativi, e conseguentemente; la tutela del territorio di Montecastelli nel suo valore paesaggistico, naturalistico, culturale, urbanistico, storico, archeologico, artistico, economico; la lotta all'inquinamento acustico, ambientale, idrico, visivo e luminoso; la promozione di strategie per lo sviluppo di attività economiche che siano varie, complementari, sostenibili e rispettose delle vocazioni del territorio e del benessere di chi vi vive".

Intanto, la petizione on line lanciata dai cittadini ha superato le 1150 firme.

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Quattro nuovi casi in Valdicecina nelle ultime ore, dove la percentuale di vaccinati ha superato la soglia del trenta per cento
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Libero Venturi

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Cronaca

Cronaca

Attualità