Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 12:20 METEO:VOLTERRA11°  QuiNews.net
Qui News volterra, Cronaca, Sport, Notizie Locali volterra
domenica 05 febbraio 2023
Tutti i titoli:
corriere tv
Audio - Dentro la macchina di Messina Denaro con la foto scattata da lui: «Sono fermo per sta commemorazione della m...»

Attualità venerdì 02 dicembre 2022 ore 19:30

Crolla un ponte sulla provinciale

Il ponte crollato
Foto di: Facebook

Disastro nella notte, che fortunatamente non ha coinvolto persone. Govi: "Mesi per ripristinare viabilità"; Angori: "Non mostrava segni di cedimento"



MONTEVERDI MARITTIMO — Nella notte un ponte tra Canneto e Monteverdi è crollato sulla strada provinciale 329. Il fatto, accaduto fortunatamente nella notte, ha evitato ripercussioni su automobilisti o persone.

"Si è verificato il crollo del ponte stradale tra Canneto e Monteverdi e pertanto la viabilità resterà interrotta - ha spiegato il sindaco Francesco Govi - faremo il punto della situazione con la Provincia di Pisa per stabilire le cause del crollo e iniziare il percorso per la realizzazione dell’opera ben consapevoli del fatto che serviranno mesi per il ripristino della viabilità".

"Fortunatamente - ha concluso - non ci sono state persone né mezzi coinvolti nel crollo. Per poco è stata sfiorata una tragedia".

"Con la struttura tecnica della Provincia, stiamo seguendo il cedimento del ponte da ieri sera - ha detto il presidente Massimiliano Angori - si tratta comunque di un ponte monitorato e ritenuto in classe media di pericolosità in base ai volumi di traffico che lo interessano. Durante il monitoraggio non erano mai stati ravvisati segnali di cedimento, come talvolta accade, che facessero presagire un imminente crollo".

Al vaglio della Provincia ci sono due soluzioni. "Una a breve termine, con la messa a punto di un ponte mobile, previa effettiva verifica della possibilità di inserimento dei moduli prefabbricati all'interno dell'infrastruttura - ha spiegato - la seconda soluzione più a lungo termine è ovviamente la realizzazione di una nuova infrastruttura in sostituzione di quella che ha ceduto, per fortuna, senza causare danni".

"Questo episodio sottolinea, se mai ce ne fosse necessità, l'estrema esigenza di ripensare a livello governativo e nazionale una riforma delle Province, che ormai ha 9 anni di età, in base alle effettive esigenze dei nostri territori - ha concluso Angori - basti pensare che la sola Provincia di Pisa deve far fronte alla manutenzione di 300 ponti e c'è bisogno di poter avere modo di riorganizzare il lavoro dell'ente per una presenza costante sui territori".


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Ecco l'elenco dei prezzi del carburante in provincia di Pisa. Comune per comune gli impianti più economici dove fare rifornimento.
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Alfredo De Girolamo e Enrico Catassi

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità