Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 20:30 METEO:VOLTERRA19°32°  QuiNews.net
Qui News volterra, Cronaca, Sport, Notizie Locali volterra
venerdì 30 luglio 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Scherma, Di Francisca: «Errigo emotiva». Velasco: «Dichiarazioni disgustose»

Attualità giovedì 19 marzo 2015 ore 09:40

Pediatria: l'opposizione condivide la 'battaglia'

Volterra Futura: "d'accordo con le richieste del sindaco e non con la risposta del presidente Rossi, ma che somiglia a quelle superficiali di Buselli"



VOLTERRA — "Nel settembre 2014, presentammo un’interrogazione in Consiglio comunale sulla reperibilità pediatrica. Solo in seguito all’evento critico dei giorni scorsi, a distanza di circa 5 mesi dalla nostra interrogazione, il sindaco ha scritto al presidente della Regione Toscana riportando in evidenza il problema". In merito alla vicenda della presenza del pediatra all'ospedale volterrano, interviene il Gruppo Consiliare Volterra Futura: "condividiamo i contenuti delle richieste del sindaco che mirano a tutelare la salute delle fasce più deboli in un territorio disagiato e a garantire a tutti i cittadini toscani lo stesso diritto alla salute".
"Non condividiamo la risposta del presidente Rossi - prosegue il centrosinistra - una risposta burocratica, forse scritta da qualche funzionario che molto assomiglia, però alle risposte, spesso superficiali, che il sindaco di Volterra da alle nostre interrogazioni".
A questo proposito l'opposizione cita l'interrogazione presentata a settembre in Consiglio comunale: viste le criticità presenti in Val di Cecina "chiedevamo di impegnare il Sindaco a mettere in atto tutte le azioni necessarie all’attivazione, almeno del servizio di reperibilità pediatrica nei giorni festivi, il sabato pomeriggio e la notte, momenti in cui non c’è attualmente nel territorio nessun servizio rivolto ai pazienti pediatrici di Volterra e dell’Alta Valdicecina”.
"
La risposta del sindaco - scrivono dalla minoranza - si limitò a parlare del passato, ma non ci dette nessuna indicazione concreta sugli atti che l’Amministrazione stava intraprendendo per risolvere il problema se non un generico impegno: sono il sindaco di questa città e sicuramente continuerò a mettere in campo tutte le azioni possibili a tutela della salute dei cittadini di tutte le età". "Impegno - proseguono i consiglieri - che condividiamo e che apprezziamo, ma che deve concretizzarsi in atti e azioni precise".
Volterra Futura ricorda al sindaco che "le 'battaglie' non hanno colore politico e come gruppo consiliare abbiamo sempre dimostrato la nostra disponibilità a supportarle, sempre ignorata (vedi Rosso Vivo, frane ecc.) senza, come spesso fa lui, prendersi meriti che non abbiamo".
"Crediamo che la politica debba riappropriarsi del proprio ruolo di governo del paese - scrivono in merito alla vicenda della reperibilità pediatriica e alla risposta di Rossi - che sembra sempre più essere governato, a tutti i livelli, da dirigenti e funzionari anziché dai rappresentanti democraticamente eletti dai cittadini".
"La politica, soprattutto sulle tematiche che riguardano un diritto fondamentali dei cittadini quale è la salute - concludono i consiglieri di Volterra Futura - deve superare una visione sempre più aziendalistica di costi e ricavi e deve avere come punti di riferimento i bisogni primari dei cittadini".

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
La maggior parte dei contagi si è verificata tra i giovani, 28 tra bambini e adolescenti. I dati sanitari aggiornati alle ultime 24 ore
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Federica Giusti

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Spettacoli

Attualità

CORONAVIRUS

Cultura