Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 10:24 METEO:VOLTERRA20°35°  QuiNews.net
Qui News volterra, Cronaca, Sport, Notizie Locali volterra
mercoledì 17 agosto 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Addio a Piero Angela, il figlio Alberto: «È stato come vivere con Leonardo da Vinci»

Attualità mercoledì 30 marzo 2022 ore 09:45

Imprese senza Pec, scattano le sanzioni

Sarebbero circa 8mila le aziende pisane a rischio sanzione per la mancata comunicazione dell'indirizzo Pec al registro delle imprese



PISA — Sarebbero circa 8mila le aziende pisane a rischio sanzione per la mancata comunicazione dell'indirizzo di posta elettronica certificata (Pec) al registro delle imprese. Lo rende noto la Camera di Commercio.

"L’obbligo per le imprese di possedere una Pec di iscriverla nel registro delle imprese e di mantenerla attiva non è certo una novità - si legge in una nota dell'ente camerale- l’adempimento vige dal 2008 per le società e dal 2012 per le imprese individuali. Oggi, con il Decreto semplificazioni del Luglio 2020, però, scattano le sanzioni".

"Solo a Pisa - prosegue la Camera di Commercio- sono circa ottomila i soggetti che risultano non in regola e che a breve riceveranno le sanzioni che potranno arrivare fino a 2.064 euro. Ma non solo, tutti coloro che non provvederanno a comunicare un indirizzo Pec valido e attivo al Registro Imprese avranno un domicilio digitale assegnato dalla Camera di Commercio dove, da ora in poi, saranno notificati tutti gli atti della pubblica amministrazione (comprese le multe e le cartelle esattoriali!). Il domicilio digitale sarà consultabile dal Cassetto dell’imprenditore".

Una volta acquistata una Pec in uno qualsiasi dei gestori autorizzati da Agid, la comunicazione dell'indirizzo al Registro imprese va effettuata esclusivamente per via telematica.
"Si tratta di una pratica semplice e gratuita - spiega ancora la Camera di Commercio-. Dal sito domiciliodigitale.unioncamere.gov.it scorrendo la pagina, si deve cliccare su Vai a pratica semplice".

Per verificare di essere in regola si deve invece consultare il Cassetto digitale dell’imprenditore con il proprio Spid o la Cns e scaricare gratuitamente la visura per controllare di avere iscritto la Pec dell’impresa valida e attiva. Se il Cassetto digitale non è stato attivato è possibile farlo velocemente da impresa.italia.it: dal cassetto è possibile scaricare anche tutti gli altri documenti ufficiali depositati al Registro Imprese.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
223 le nuove positività al virus accertate in Toscana. Dal bollettino regionale i dati comune per comune aggiornati alle ultime 24 ore
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Marco Celati

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Lavoro

Attualità