QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
VOLTERRA
Oggi 17°28° 
Domani 15°25° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News volterra, Cronaca, Sport, Notizie Locali volterra
giovedì 19 settembre 2019

Attualità domenica 15 novembre 2015 ore 16:05

Le energie rinnovabili motore della Toscana

La proposta di un Polo tecnologico nazionale delle energie rinnovabili per sviluppare azioni concrete a sostegno delle imprese che vogliono investire



POMARANCE — "I provvedimenti del Governo nazionale e regionale sull’economia sono la premessa e la condizione per la crescita della Toscana, ma affinché siano realmente efficaci è necessario accelerare su alcuni specifici settori, così che sia assicurata una reale competitività del sistema economico". A sostenerlo è Ivan Ferrucci il quale annovera fra gli ambiti di lavoro di sicuro interesse, con la riorganizzazione dei distretti e dei poli tecnologi, la costruzione del Polo tecnologico nazionale delle energie rinnovabili".

"La nostra Regione, grazie al contributo della geotermia e agli investimenti fatti negli anni per la valorizzazione delle energie rinnovabili, avrebbe le carte in regola per realizzare questo progetto - spiega -  Il Piano regionale ambiente e energia, approvato pochi mesi fa, può essere un’ottima base di partenza per sviluppare ulteriori azioni concrete a sostegno delle imprese che vogliano investire nel settore, e cogliere le grandi opportunità offerte dai fondi europei 2014-2020, dando così realmente alla green economy un ruolo strutturale, facendone un asset di sviluppo sostenibile, auspicabile per il futuro delle nostre comunità, trasversale ad ogni investimento economico e produttivo".

"Ottenere nuovo valore economico e sociale significa compiere scelte coraggiose in tempi brevissimi - sostiene Ferrucci - I servizi di base per le imprese, penso alla gestione dell’energia, dei trasporti, dell’acqua e dei rifiuti, devono andare speditamente verso una necessaria riorganizzazione e semplificazione, che guardi almeno alla dimensione regionale della governance". "Solo così è possibile avere risorse adeguate da investire, sviluppare innovazione e ricerca, assicurare stabilità e calmierazione tariffaria in ambiti tanto strategici e indispensabili per lo sviluppo d’impresa - prosegue - facendo da stimolo alle aziende, quelle già insediate e quelle che potrebbero scegliere di insediarsi a fronte di condizioni competitive, abbattendo i costi indiretti, a fronte di nuovi investimenti e dinamismo tecnologico".



Tag

Scissione Pd, Meloni: "Renzi ha chiamato Conte? Gli avrà detto 'Stai sereno' "

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Cronaca

Attualità

Attualità