comscore
Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 16:57 METEO:VOLTERRA12°  QuiNews.net
Qui News volterra, Cronaca, Sport, Notizie Locali volterra
mercoledì 25 novembre 2020
corriere tv
Lilli Gruber a Conte: «Ha mai sentito Mario Draghi?». E il premier non la prende bene

Attualità venerdì 08 maggio 2020 ore 18:14

Quattro punti per aiutare gli anziani

Emergenza Covid, appello di Spi Cgil: "Ci sono anziani soli. Riaprire le Poste, rafforzare medicina di base, fare tamponi e semplificare burocrazia"



POMARANCE — La Lega Spi Cgil dell'Alta Valdicecina è intervenuta per sottolineare problemi e nuovi bisogni dei pensionati, delle famiglie e dei giovani, a seguito dell'emergenza Coronavirus.

"Siamo preoccupati soprattutto per i molti anziani che in questo periodo sono soli, in forte sofferenza psicologica, costretti dall'isolamento a forti difficoltà e che probabilmente dovranno rimanere in tale situazione ancora a lungo. Per questo è importante che intorno a loro avvenga una ripresa graduale ma sicura della vita sociale".

Spi Cgil ha fatto delle richieste: 

1- La completa riapertura degli Uffici Postali in tutto il territorio dell'alta Valdicecina e con gli stessi orari del periodo precedente l'epidemia

2- Il rafforzamento in tutti i nostri Comuni della medicina di base, che si é dimostrata elemento essenziale per il contenimento dell'epidemia, con il potenziamento delle strutture sanitarie, della formazione del personale e della telemedicina.

3 - L'esecuzione degli accertamenti di positività al virus (tramite tampone o test sierologico) a tutte le persone affette da patologie croniche o debilitanti.

4 - Una semplificazione delle procedure burocratiche previste per la distribuzione degli aiuti alle fasce più deboli della popolazione e per l'accesso delle aziende al credito bancario.

"Occorre - hanno aggiunto - che le misure del governo, sicuramente positive, abbiano un'applicazione rapida ed efficace, questo per salvaguardare il benessere delle famiglie e del nostro tessuto produttivo. Come organizzazione fortemente radicata sul territorio e buon sensore del sentimento e dei bisogni di una ampia fascia della nostra popolazione, rileviamo l'esigenza che su tali questioni, almeno per le tematiche a noi più vicine, si debba arrivare con urgenza ad un confronto con i Comuni affinché in questo momento così critico si limitino quanto possibile i danni e nessuno rimanga indietro".

"Chiediamo pertanto ai Comuni di Pomarance, Castelnuovo e Monteverdi la possibilità di poter dare un nostro specifico contributo ed unire le forze per affrontare con prontezza ed efficacia la difficile situazione che stiamo attraversando".



Tag
 
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

CORONAVIRUS

Attualità

Attualità

Cronaca