comscore
QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
VOLTERRA
Oggi 13°24° 
Domani 14°21° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News volterra, Cronaca, Sport, Notizie Locali volterra
mercoledì 03 giugno 2020
corriere tv
Coronavirus, Zangrillo: «Una seconda ondata? Non ha senso parlarne, è come dire a Milano a dicembre nevica»

Attualità mercoledì 04 dicembre 2019 ore 12:35

Va in pensione una colonna della geotermia

Per quaranta anni ha prestato servizio nelle "terre calde". Da Enel: "Professionalità e umanità hanno sempre contraddistinto il suo lavoro"



POMARANCE — Il momento dei saluti è sempre commovente e toccante, ma è anche l’occasione per ripercorrere le tappe di una carriera e ringraziare per la dedizione e la professionalità messi al servizio dell’azienda e del territorio: è con questo spirito che Enel Green Power ha voluto salutare Sergio Righini, capo reparto manutenzione meccanica elettrica dell’Area Geotermica Lago, che comprende 14 impianti geotermici tra le province di Pisa e Grosseto, dopo quasi 40 anni di lavoro in Enel.

Una lunga e bella storia, quella di Righini, che dopo un’esperienza alla Piaggio di Pontedera è entrato in Enel nel luglio 1980 come manutentore meccanico presso la centrale geotermica di Serrazzano: sempre “fedele” alla geotermia, dove ha operato fin da subito, Righini ha assunto il ruolo di motorista presso le Officine di Larderello per poi diventare capo squadra di nuovo all’impianto di Serrazzano. Da allora, grazie alla grande competenza, alla dedizione per il lavoro e alla disponibilità nei confronti dei colleghi, ha intrapreso un percorso di crescita che lo ha visto ricoprire diversi ruoli di responsabilità all’interno dell’Area Geotermica di Lago, con sede a Lago Boracifero nel territorio comunale di Monterotondo Marittimo (Gr). Residente a Canneto, nel comune di Monteverdi Marittimo (Pi), ha sempre vissuto la professione con grande passione, interpretandola come una vocazione anche per il forte attaccamento alle terre geotermiche in cui è nato e cresciuto.

Stimatissimo da colleghi, collaboratori e dai responsabili, nonché dalle comunità locali in cui vive ed opera, Righini ha salutato l’azienda con un momento di festa a cui hanno partecipato molte persone che hanno sottolineato la sua grande professionalità e anche la bontà d’animo, doti che in un luogo di lavoro fanno la differenza contribuendo a creare un clima sereno e aiutando tutti a dare il meglio delle proprie possibilità. Per Righini adesso si apre una “nuova carriera” in cui potrà dedicarsi agli affetti più cari e agli hobby preferiti, ma la sua “eredità” passa in buone mani perché presso l’Area Geotermica di Lago, e più in generale nella Geotermia toscana di Enel Green Power, molti giovani tecnici hanno appreso gli strumenti del mestiere per portare avanti la coltivazione e la manutenzione della risorsa geotermica, eccellenza italiana nel panorama internazionale del settore energetico.

Durante i saluti Enel Green Power, tramite il responsabile Geotermia Luigi Parisi, il responsabile esercizio impianti geotermici Francesco Lazzeri ed il responsabile area geotermica Lago Antonio Conte, ha voluto esprimere “un sentito ringraziamento a Sergio per l’impegno profuso, per la professionalità e l’umanità che hanno sempre contraddistinto il suo lavoro nell’attività di esercizio e manutenzione degli impianti geotermici, che costituiscono anche una grande risorsa per il territorio non solo dal punto di vista energetico ma anche turistico, aspetto a cui l’azienda pone particolare attenzione in chiave di sostenibilità nel contesto di un paesaggio più unico che raro, qual è quello della geotermia toscana, sempre in collaborazione con le istituzioni e con il tessuto associativo delle aree geotermiche”.



Tag
 
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Attualità

Attualità