Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 13:30 METEO:VOLTERRA19°  QuiNews.net
Qui News volterra, Cronaca, Sport, Notizie Locali volterra
giovedì 25 febbraio 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Funerali di Stato per Attanasio e Iacovacci: la moglie dell'ambasciatore in prima fila con le figlie

Attualità martedì 19 maggio 2015 ore 13:03

Rinnovabili: Legambiente premia Castelnuovo

L'associazione lo inserisce tra i 35 Comuni itali al 100 per cento rinnovabili. Ci sono anche Montieri e Radicondoli



CASTELNUOVO VAL DI CECINA — Legambiente ha presentato mercoledì 13 maggio a Roma, presso la sede del GSE (ente Gestore del Sistema Elettrico nazionale), il rapporto “Comuni Rinnovabili 2015”, relativo alle performances registrate nel 2014 dai 8.057 municipi italiani. E tra i 35 Comuni che l'associazione definisce 100 per cento rinnovabili,ovvero quelli che rappresentano oggi il miglior esempio di innovazione energetica e ambientale, c'è anche Castelnuovo Val di Cecina, insieme ai vicini Montieri (GR) e Radicondoli (SI), gli unici 3 toscani su 35.

I Comuni che rientrano in questa graduatoria sono quelli nei quali le fonti rinnovabili installate riescono a superare i fabbisogni sia elettrici che termici dei cittadini: riscaldamento delle case, acqua calda per usi sanitari, elettricità. Per la parte termica che rappresenta gran parte della domanda e dei costi in bolletta per le famiglie, sono stati presi in considerazione i diversi contributi degli impianti o delle reti ai fabbisogni e per questo è stata fatta la scelta di considerare solo i Comuni con almeno tre tecnologie diverse, andando a privilegiare non tanto la produzione in assoluto ma il mix energetico installato.
Su 2.089 comuni che producono più energia elettrica di quanta ne consumino, o dei 46 per la parte termica, sono stati scelti e selezionati 35: quelli che rappresentano ad oggi il miglior esempio di innovazione energetica e ambientale. 

A Castelnuovo il riconoscimento è legato sicuramente agli impianti geotermici, con il nuovo a biomasse, alle reti di teleriscaldamento in un mix di impianti diversi da fonti rinnovabili.

Un capitolo del rapporto di Legambiente è legato poi alla geotermia: "sono 10 i Comuni della geotermia ad alta entalpia, per una potenza installata pari a 788,2 MW elettrici e 226,3MW termici". Nella classifica al primo posto c'è Pomarance, seguita da Radicondoli e Castelnuovo.

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

CORONAVIRUS

Cronaca

Politica

CORONAVIRUS