Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 18:00 METEO:VOLTERRA10°18°  QuiNews.net
Qui News volterra, Cronaca, Sport, Notizie Locali volterra
mercoledì 20 ottobre 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Scontri a Roma e assalto alla Cgil, Lamorgese contestata alla Camera

Attualità venerdì 24 settembre 2021 ore 14:16

Taglio del nastro per la nuova scuola "In natura"

foto Toscana Notizie

Inaugurazione della nuova scuola media "In natura" alla presenza tra gli altri del presidente della Regione e dell'assessore Nardini



RIPARBELLA — Una nuova scuola, ma anche una nuova partenza per tutta la comunità di Riparbella. E' questo il senso dell'inagurazione del nuovo plesso scolastico dell'Istituto comprensivo Griselli, che il presidente della Regione Eugenio Giani ha inaugurato stamani insieme all'assessora all'istruzione Alessandra Nardini in località Porcarecce, nel comune di Riparbella. Con loro il sindaco Salvatore Neri e la dirigente scolastica Antonella Mancaniello a fare gli onori di casa.

"L'istruzione e la cultura rappresentano il fondamento del futuro delle nuove generazioni e, conseguentemente, il motore dello sviluppo del Paese ed il presupposto per la sopravvivenza delle piccole comunità locali, il Comune che rappresento ha promosso la necessità, e realizzato il conseguente progetto, di costruzione di un nuovo Istituto Scolastico. Il nuovo Istituto, oltre a rappresentare una conquista per la nostra comunità, che da anni aveva “perso” il livello di istruzione Secondaria di Primo Grado, e per le realtà limitrofe, è espressione di una nuova ed innovativa offerta formativa denominata “Scuola in Natura”, ha spiegato il sindaco Neri.

Si tratta di una metodologia educativa basata sulla convinzione che l'ambiente naturale sia il contesto migliore per la crescita fisica e intellettiva dei giovanissimi, in particolare nell'età dell'adolescenza. All'interno di un parco naturale, di proprietà del demanio regionale, il giardino Scornabecchi, la nuova scuola è costruita secondo criteri di ecocompatibilità e risparmio energetico.

Il costo complessivo dell'intervento, di cui oggi si inaugura il primo lotto, è di 1 milione e 260 mila euro e due sono i finanziamenti della Regione: uno da 353.700 e l'altro da 209.700 euro. Il comprensivo di Riparbella è stato selezionato per accompagnare l'apertura dell'anno scolastico alla presenza del presidente Mattarella a Pizzo Calabro: alunni e alunne e i loro insegnanti hanno esportato così la loro esperienza e sono diventati testimonial della scuola toscana.

"Oggi è una giornata emozionante per la comunità di Riparbella, per il mondo della scuola, per i genitori e gli alunni ma anche per l'intera regione - ha detto il presidente Giani - Perchè la scuola, l'istruzione sono il più importante investimento, non solo per il futuro ma anche per il presente e mai come in questa fase di ripartenza abbiamo bisogno di puntare sulle nuove generazioni per riaccendere il motore dello sviluppo. Per questo la Regione ha contribuito con convizione alla nascita di questo nuovo complesso, bello e funzionale ma anche ispirato ad un modello pedagogico innovativo.

"Oggi è una bella festa - ha detto l'assessora Nardini - per questa comunità e per tutta la Toscana. Per questo voglio ringraziare le bambine e i bambini, le ragazze e i ragazzi, i loro genitori, l'attuale dirigente scolastica e le precedenti, gli insegnanti e tutto il personale scolastico, oltre ovviamente all'amministrazione comunale che ha fortemente voluto questo intervento, per le emozioni che ci hanno regalato."

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Denunciato un uomo sorpreso a caccia dai Carabinieri forestali. E' stato trovato anche in possesso di 130 cartucce e 58 tagliole,
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Gianni Micheli

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

CORONAVIRUS

Attualità